Morte Martina Rossi, oggi la sentenza, "Hanno tentato di stuprarla e lei finì giù dal balcone" - QdS

Morte Martina Rossi, oggi la sentenza, “Hanno tentato di stuprarla e lei finì giù dal balcone”

web-iz

Morte Martina Rossi, oggi la sentenza, “Hanno tentato di stuprarla e lei finì giù dal balcone”

web-iz |
giovedì 07 Ottobre 2021 - 11:32

Martina aveva 20 anni e, il 3 agosto 2011, stava trascorrendo la sua vacanza a Palma di Maiorca. Luna Vanneschi e Alessandro Albertoni sono stati condannati per tentata violenza sessuale di gruppo.

“Dovremmo essere arrivati alla fine, speriamo. In passato c’è stata una catena di errori, e la controparte è riuscita a far passare tanto tempo”. A parlare è Bruno Rossi, padre di Martina, la ventenne ligure che, nell’agosto 2011, morì cadendo dal balcone di un hotel a Palma di Maiorca dove era in vacanza.

Il tentato stupro di Vanneschi e Albertoni

Bruno Rossi, con la moglie Franca Murialdo, è presente in Cassazione per l’udienza del processo sulla morte della figlia, nell’ambito del quale due giovani di Arezzo, Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni, sono stati condannati in appello-bis a 3 anni di reclusione per tentata violenza di gruppo.

Secondo l’accusa, Martina Rossi precipitò dal balcone mentre cercava di sfuggire a un tentativo di stupro.

L’udienza è alla quarta sezione penale del ‘Palazzaccio’: i giudici, presieduti da Patrizia Piccialli, dovranno esaminare i ricorsi presentati dai due imputati contro la sentenza emessa lo scorso aprile dalla Corte d’appello di Firenze in sede di rinvio.

La Cassazione, infatti, si era già occupata del caso nel gennaio 2021, quando annullò con rinvio le assoluzionipronunciate nel primo processo d’appello nei confronti di Vanneschi e Albertoni.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684