Foss, M5s: “Basta spartizioni politiche, nominare i vertici” - QdS

Foss, M5s: “Basta spartizioni politiche, nominare i vertici”

redazione

Foss, M5s: “Basta spartizioni politiche, nominare i vertici”

giovedì 16 Gennaio 2020 - 16:01
Foss, M5s: “Basta  spartizioni politiche, nominare i vertici”

La Fondazione orchestra sinfonica siciliana ancora senza una guida. Annunciata interrogazione all'Ars: "Musumeci si attivi, uscire dalle logiche partitocratiche e individuare una figura di prestigio con competenze manageriali"

PALERMO – “La Fondazione orchestra sinfonica siciliana non ha ancora un presidente, cosa aspetta il governo Musumeci a nominarlo? Si tratta di una figura determinante soprattutto per affrontare alcune questioni che riguardano i lavoratori e che non potranno essere risolte finché l’ente non avrà un rappresentante legale”.

A tornare sulla nomina del vertice della Foss è la deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Roberta Schillaci, dopo che nei giorni scorsi era circolato il nome di Salvatore Di Carlo per la presidenza, ipotesi però velocemente sfumata.
“È nato un caos, una farsa sulla nomina del presidente della Foss. La verità – denuncia Schillaci – è che si vuole fare una spartizione politica di incarichi anche per questo ente, che rappresenta un’eccellenza artistica per la Sicilia. Tutto questo è vergognoso. Si esca una volta per tutte dalle logiche partitocratiche e si individui una figura di prestigio, dotata di competenze manageriali. Il nuovo presidente dovrà far chiarezza sui conti della Foss, perché ancora non c’è il bilancio consuntivo 2019. Dovrà definire alcune importanti questioni legate al personale, perché finora la Corte dei Conti ha bloccato gli atti firmati dal vice presidente. Dovrà condurre l’ente a raggiungere più ambiziosi traguardi, perché finora non c’è stata una progettualità in questo senso. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, nella sua veste di assessore ad interim ai Beni culturali, si attivi immediatamente sia per nominare il presidente, sia per garantirgli almeno una copertura assicurativa, visto che l’incarico è a titolo gratuito. Intanto, sto presentando all’Ars un’interrogazione per chiedere chiarimenti su questo ritardo nella nomina”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684