Giarre vigile, si punta a installare trenta telecamere sul territorio - QdS

Giarre vigile, si punta a installare trenta telecamere sul territorio

redazione

Giarre vigile, si punta a installare trenta telecamere sul territorio

sabato 17 Ottobre 2020 - 00:00

GIARRE – La Giunta comunale ha adottato una proposta di delibera relativa all’approvazione di un progetto di sistema di videosorveglianza denominato “Giarre Vigile”, a uso delle forze di polizia per il contrasto ai reati ed al controllo di alcuni punti del territorio.

Il progetto, ammontante a circa 300 mila euro, prevede il controllo di 16 siti del territorio giarrese (ingressi della Città, piazza e strade di particolare rilevanza) mediante l’installazione di 30 telecamere ed è stato redatto secondo le disposizioni di cui alla legge 18 aprile 2017, n. 48 che ha convertito il decreto legge 20 febbraio 2017, n.14. Tale normativa indica tra gli strumenti per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità, l’installazione di sistemi di videosorveglianza, da prevedersi nell’ambito dei patti per la sicurezza urbana sottoscritti tra il prefetto e il sindaco. Atto preliminare al finanziamento sarà la valutazione della fattibilità del progetto da parte del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e successiva approvazione che sarà fatta da specifica Commissione istituita presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

“Questa Amministrazione comunale – ha dichiarato il sindaco Angelo D’Anna – ha l’obiettivo di intraprendere tutte le iniziative necessarie per assicurare ai propri cittadini la tutela della propria incolumità fisica e della propria libertà personale, attraverso la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria e con l’installazione di sistemi di videosorveglianza in determinate zone del territorio comunale o infra-comunale. Spero che il progetto possa rientrare tra quelli finanziati perché è una esigenza reale della nostra Città”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684