Giornalismo: Fnsi e Assostampa a sostegno dei collaboratori del quotidiano "La Sicilia" in amministrazione giudiziaria - QdS

Giornalismo: Fnsi e Assostampa a sostegno dei collaboratori del quotidiano “La Sicilia” in amministrazione giudiziaria

redazione

Giornalismo: Fnsi e Assostampa a sostegno dei collaboratori del quotidiano “La Sicilia” in amministrazione giudiziaria

sabato 18 Maggio 2019 - 01:01

“Ai collaboratori del quotidiano La Sicilia, che da mesi si trova in amministrazione giudiziaria, va il pieno sostegno e la solidarietà della Federazione nazionale della Stampa e dell’Assostampa Siciliana”.

Lo affermano i segretari della Fnsi Raffaele Lorusso e dell’Assostampa Siciliana Roberto Ginex.

“I collaboratori e i corrispondenti sono la spina dorsale delle pagine che ogni giorno si confezionano nelle redazioni – aggiungono – e senza il loro prezioso contributo il giornale avrebbe serie difficoltà a scrivere e a pubblicare le notizie su fatti che avvengono in territori della Sicilia spesso a rischio. Per questa ragione ci auguriamo che si possa presto trovare una soluzione per i crediti che questi colleghi rivendicano da tempo”.
Assostampa Sicilia sottolinea che “ammontano a oltre mezzo milione di euro le somme dovute dalla Domenico Sanfilippo ai giornalisti che collaborano col quotidiano La Sicilia e che non ricevono compensi, in alcuni casi, da oltre due anni”.

“Questa cifra – prosegue la nota – è la somma dei singoli crediti di alcune decine di giornalisti che i legali dell’Assostampa hanno notificato, senza ricevere alcuna risposta, ai commissari giudiziari. L’iniziativa si è resa necessaria affinché i crediti vantati dai giornalisti possano essere certificati davanti al Tribunale che dovrà esaminare a breve i bilanci dell’azienda. Sebbene la vertenza sul mancato pagamento delle collaborazioni ai giornalisti che corrispondono giornalmente dalle province siciliane sia aperta in sede sindacale da più di tre anni, la Domenico Sanfilippo spa, nonostante le promesse formali e gli impegni assunti ufficialmente col sindacato al tavolo dei diversi confronti, non ha mantenuto fede e non ha mai seriamente avviato il piano di rientro più volte annunciato”.

“La protesta in – conclude Assostampa – riguarda i giornalisti che collaborano con la Sicilia dalle province di Catania, Siracusa e Ragusa”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684