Giornalista aggredito a Palermo, solidarietà - QdS

Giornalista aggredito a Palermo, solidarietà

web-la

Giornalista aggredito a Palermo, solidarietà

web-la |
mercoledì 27 Ottobre 2021 - 14:43

Il direttore responsabile di “Palermo live”, il pubblicista Michele Sardo, ieri sera è stato aggredito e malmenato da due persone – avrebbe perso i sensi – mentre si trovava a Piazza Ottavio Ziino a Palermo per documentare un incendio in un distributore di benzina. Sardo è stato portato al pronto soccorso e tenuto sotto osservazione prima di essere dimesso.

«Ancora una brutale aggressione di un giornalista a Palermo, città sempre più violenta e ostile nei confronti dei cronisti. Non è più accettabile» dice una nota dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia che esprime affettuosa vicinanza a Michele Sardo.

«Ma che città è diventata Palermo?» si chiede il presidente dell’Ordine dei giornalisti Giulio Francese. «Possibile che un cronista debba rischiare la vita per vicende di ordinaria cronaca come quelle di un incendio? – dice – A Michele Sardo è stato prima impedito di scattare foto, sottraendogli il cellulare e visto il suo tentativo di recuperarlo lo hanno circondato più uomini colpendolo brutalmente e tentando perfino di strangolarlo, nell’indifferenza di tante persone che hanno assistito alla scena. Chiediamo che gli autori di questa violenza siano identificati e puniti in modo esemplare, chiediamo al prefetto e alle altre autorità preposte di affrontare urgentemente il problema della sicurezza dei giornalisti che a Palermo è diventata ormai un’emergenza». “Esprimo la mia vicinanza e solidarietà al direttore di Palermo Live Michele Sardo brutalmente aggredito nelle scorse ore. Un episodio inaccettabile che riguarda tutti i cittadini a cui, attraverso l’uso della violenza, è stato negato il diritto di essere informati”, dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando “A Sardo, vittima di una aggressione mentre stava svolgendo il proprio lavoro, va la mia solidarietà”, dice il capogruppo PD all’Ars Giuseppe Lupo.

“Esprimo la massima solidarietà a Sardo. Spero che gli inquirenti possano risalire immediatamente all’individuazione di questi incivili”, dice il consigliere comunale M5s Antonino Randazzo. Ancora una nuova aggressione ai danni di un cronista che svolge il suo lavoro. Assostampa Sicilia e Palermo, sindacato unitario dei giornalisti, chiedono alle Forze dell’ordine “di individuare i responsabili di questi atti violenti e ingiustificabili”. “I giornalisti – si legge in una nota del sindacato – hanno il diritto-dovere di raccogliere le notizie. Intervengono sui fatti di cronaca, così come avviene ad altre categorie: vigili urbani, operatori sanitari, polizia e carabinieri. Anche i cronisti svolgono un servizio pubblico. E’ intollerabile che avvengano queste aggressioni che mirano a limitare la libertà di informazione”. (ANSA

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684