Giustizia, evasione fiscale principale emergenza - QdS

Giustizia, evasione fiscale principale emergenza

redazione

Giustizia, evasione fiscale principale emergenza

sabato 31 Agosto 2019 - 09:39

Lo ha detto il procuratore capo di Milano, Francesco Greco, sottolineando non viene perseguita perché "Molti magistrati pensano siano reati non dignitosi come altri"

“Lo scarso contrasto delle procure ai reati fiscali è frutto anche di una questione culturale di tanti colleghi che pensano che non siano reati dignitosi come altri legati alla lotta alla criminalità organizzata o altri ancora. Io invece considero l’evasione fiscale la principale emergenza criminale”.

Lo ha detto il procuratore capo di Milano, Francesco Greco, intervenendo a un dibattito alla Versiliana di Marina di Pietrasanta (Lucca).

“Noi a Milano – ha sottolineato – abbiano contrastato questa emergenza facendo recuperare all’erario 5,6 miliardi di euro e soprattutto mandando a giudizio 14.000 processi, mentre so che in quasi tutte le altre procure italiane questi fascicoli restano negli armadi e poi vanno in prescrizione”.

“Serve quindi – ha concluso – oltre alla volontà dei politici di contestare l’evasione, anche un diverso approccio culturale da parte di tanti miei colleghi che non devono considerare questi come reati di serie B”.

Francesco Greco è stato eletto procuratore della Repubblica di Milano dal Consiglio superiore della magistratura tre anni fa.

Nato a Napoli 67 anni fa, entrato in magistratura nel 1977, è pubblico ministero nel capoluogo lombardo dal 1979 e da otto anni è procuratore aggiunto, alla guida del Dipartimento per i reati economici e finanziari.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684