In auto tra sbarre travolta e ferita da treno, Rfi condannata - QdS

In auto tra sbarre travolta e ferita da treno, Rfi condannata

web-la

In auto tra sbarre travolta e ferita da treno, Rfi condannata

web-la |
martedì 07 Dicembre 2021 - 19:39

Il tribunale civile di Marsala ha condannato Rete ferroviaria italiana a risarcire, con 195 mila euro, una donna che al volante della sua auto rimase “intrappolata” tra le sbarre di un passaggio a livello lungo la tratta Marsala-Trapani e fu travolta dal treno in corsa. A causa del tremendo impatto, la donna, allora 55enne, venne sbalzata fuori dall’utilitaria che stava guidando, cadendo al suolo ad alcune decine di metri di distanza. Ma sopravvisse, nonostante numerose fratture e altre gravi ferite riportate in varie parti del corpo. Il fatto risale al 5 dicembre 2016.

A condannare Rfi è stato il giudice Mary Carmisciano, che ha accolto la tesi secondo cui l’incidente fu provocato dal malfunzionamento delle sbarre. L’automobilista, infatti, proveniente dalla strada comunale parallela alla linea ferrata, dove abita, svoltò a destra per attraversare il passaggio a livello nei pressi della chiesa della Madonna del Rosario di contrada Spagnola, avendo visto la prima barriera alzata. La seconda, però, era già abbassata. Appena se ne accorse, ingranò subito la retromarcia, ma nel frattempo si era abbassata anche quella alle sue spalle. Presa dal panico, la donna non fece in tempo a scendere dall’auto. E pochi istanti dopo arrivò il treno che la investì. (ANSA).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684