Incendi a Cefalù, vescovo e sindaci scrivono a Nello Musumeci - QdS

Incendi a Cefalù, vescovo e sindaci scrivono a Nello Musumeci

redazione web

Incendi a Cefalù, vescovo e sindaci scrivono a Nello Musumeci

domenica 19 Dicembre 2021 - 08:34

L'incontro è stato organizzato per "tenere accesa l'attenzione sulle conseguenze che ancor oggi privati e aziende si trovano ad affrontare a distanza di mesi dai roghi" della scorsa estate

Incontro a Gibilmanna tra il vescovo di Cefalù monsignor Giuseppe Marciante e i sindaci del comprensorio per discutere delle conseguenze degli incendi della scorsa estate che hanno messo in ginocchio un intero territorio.

Non far mancare aiuto concreto e prevenire i roghi

È stata l’occasione per riprendere quanto discusso qualche mese fa a Piano Zucchi con l’assessore regionale al Territorio Toto Cordaro e tutti i partecipanti hanno condiviso il testo di una lettera da inviare a Nello Musumeci, governatore della Sicilia, “perché non faccia mancare il sostegno e l’aiuto concreto a quanti sono stati direttamente colpiti dagli incendi ma anche per indicare alcune proposte per la prevenzione dei roghi”.

L’incontro è stato organizzato per “tenere accesa l’attenzione sulle conseguenze che ancor oggi privati e aziende si trovano ad affrontare a distanza di mesi dai roghi”.

Raccolte di fondi per aiutare gli allevatori

Lo scorso 18 ottobre il vescovo Marciante aveva incontrato gli allevatori e le aziende colpite dagli incendi nel Foro Boario di Gangi, Comune in cui l’Associazione Sant’Isidoro, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, aveva coordinato i primi soccorsi.

Ma anche la raccolta di fondi da mettere a disposizione per l’acquisto di foraggio e di materie di prima necessità per sopperire fino al germogliare dei pascoli e per esigui interventi di ricostruzione.

La Diocesi stessa ha messo a disposizione una somma attraverso la Caritas diocesana e, attraverso altre iniziative caritative, sta provvedendo all’acquisto di alcune balle di fieno.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684