Incidenti stradali, crescono in Sicilia, l'Istat, nel 2018 210 morti, oltre il venti per cento pedoni - QdS

Incidenti stradali, crescono in Sicilia, l’Istat, nel 2018 210 morti, oltre il venti per cento pedoni

redazione

Incidenti stradali, crescono in Sicilia, l’Istat, nel 2018 210 morti, oltre il venti per cento pedoni

venerdì 15 Novembre 2019 - 17:28

Nel 2018 si sono verificati in Sicilia 11.019 incidenti stradali che hanno causato la morte di 210 persone e il ferimento di altre 16.418.

Rispetto al 2017, diminuiscono in misura molto modesta gli incidenti (0,3%) e i feriti (0,2%), invece le vittime della strada sono due in più; in contrapposizione con la tendenza nazionale che presenta una diminuzione seppur moderata. A Catania e provincia il maggior numero di morti (49) e feriti (4.166), seguite da Palermo e provincia con 38 e 4.115.

In Sicilia, nel 2018, l’incidenza degli utenti vulnerabili per età (bambini, giovani e anziani), deceduti in incidente stradale, è superiore alla media nazionale (51,4% contro 45,3%). Negli ultimi otto anni (2010-2018) l’incidenza di pedoni deceduti è aumentata in Sicilia passando da 16,8% a 20,5% in linea con la tendenza nazionale, che registra un aumento da 15,1% a 18,4%.

Nel 2018 il costo dell’incidentalità con danni alle persone è stimato in oltre 17 miliardi di euro per l’intero territorio nazionale (283,1 euro pro capite) e in 1,1 miliardi di euro (223,1 euro pro capite) in Sicilia; la regione incide per il 6,6% sul totale nazionale.

Tra il 2017 e il 2018 l’indice di lesività è rimasto pressoché stabile con 149 feriti ogni 100 incidenti; così pure sono rimasti stabili l’indice di mortalità, con 1,9 decessi ogni 100 incidenti, e l’indice di gravità (misurato dal rapporto tra il numero dei decessi e la somma di decessi e feriti moltiplicato 100) pari a 1,3.

L’incidentalità rimane alta lungo tutta la costa, in particolare trapanese, messinese, ragusana e il versante orientale e in tutti i comuni capoluogo di provincia. La pericolosità è alta lungo la A18 Messina-Catania, la statale agrigentina SS123 e 190 e la SS 626 che collega Caltanissetta a Gela.

Nel 2018 il maggior numero di incidenti (8.563, il 77,7% del totale) si è verificato sulle strade urbane, provocando 96 morti (45,7% del totale) e 12.230 feriti (74,5%). Rispetto all’anno precedente i sinistri diminuiscono del 2,7% in ambito urbano e del 2,6% sulle autostrade, mentre aumentano del 14,4% sulle strade extraurbane. Gli incidenti più gravi avvengono sulle strade extraurbane (5,9 decessi ogni 100 incidenti) e sulle autostrade (1,7 ogni 100).

In ambito urbano gli incidenti che avvengono in corrispondenza degli incroci rappresentano il 35,2% del totale. Nel periodo primaverile ed estivo la concentrazione degli incidenti è più elevata.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684