Inquinamento, l'Arpa, nel Siracusano percepiti idrocarburi nell'aria - QdS

Inquinamento, l’Arpa, nel Siracusano percepiti idrocarburi nell’aria

redazione web

Inquinamento, l’Arpa, nel Siracusano percepiti idrocarburi nell’aria

giovedì 23 Aprile 2020 - 12:51


Sensazione di malessere e la presenza di sgradevoli odori, soprattutto nella mattinata. Sono state il 13 aprile scorso oltre ottocento le segnalazioni pervenute tramite app Nose dai cittadini di Augusta.

Altre lamentele sono arrivate anche da Melilli.

Sono così scattati i controlli sul territorio dal personale Arpa Sicilia, “tenendo anche conto delle indicazioni modellistiche fornite in via sperimentale dal Nose, riguardanti il percorso compiuto dalle masse d’aria odorigene”.

Le 840 segnalazioni su tutta l’area sono cosi distribuite: ottocento ad Augusta, 29 a Melilli, 8 a Priolo Gargallo, 1 a Floridia e 2 a Siracusa.

La tipologia di odore maggiormente avvertita è stata quella relativa alla percezione di idrocarburi; numerose anche le segnalazioni relative alla percezione di bruciato, seguite da quelle per solventi. Il malessere maggiormente percepito è stato quello relativo alla difficoltà di respiro, seguito da bruciore, irritazione alla gola e mal di testa.

Attraverso le analisi effettuate sui campioni d’aria prelevati si è rilevato – per il 13 aprile – “la presenza di benzene, toluene, etizene, e p-m-o-xilene e per il 14 aprile la presenza, seppur in maniera minore rispetto al prelievo effettuato il giorno prima nella città di Augusta, di benzene, toluene, etilbenzene, e p-m-o-xilene”.

In questo contesto Arpa ha richiesto alla stazione navale di Augusta di fornire i dati “sulle navi presenti in rada o in porto e la tipologia del trasporto delle navi, richiedendo altresì di individuare una modalità di scambio dati che permetta anche per il futuro un intervento immediato dell’agenzia stessa”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684