Libia, emergenza bambini: aiuti dall’Unicef - QdS

Libia, emergenza bambini: aiuti dall’Unicef

redazione

Libia, emergenza bambini: aiuti dall’Unicef

mercoledì 24 Aprile 2019 - 00:00
Libia, emergenza bambini: aiuti dall’Unicef

TRIPOLI – Un aereo noleggiato dall’Unicef è arrivato all’aeroporto di Misurata, nella Libia nordoccidentale, con 18 tonnellate di aiuti di emergenza di cui c’è urgente bisogno. Lo riporta in una nota lo stesso Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia.
Questi aiuti permetteranno all’Unicef di raggiungere i bambini colpiti dal conflitto e le loro famiglie a Tripoli e dintorni. Le recenti ostilità a Tripoli e nella Libia occidentale hanno colpito la vita di circa un milione e mezzo di persone, tra cui mezzo milione di bambini. I civili sono stati coinvolti nel fuoco incrociato che ha provocato morti, feriti e sfollati.

“In tempi di conflitto, i bambini e le famiglie spesso pagano il prezzo più alto. Sin dal primo giorno, l’Unicef e i suoi partner hanno distribuito scorte vitali di acqua, attrezzature igienico-sanitarie, kit medici di emergenza, kit didattici e ricreativi per rispondere alle necessità delle famiglie colpite dal conflitto e degli sfollati”, ha detto Abdel Rahman Ghandour, rappresentante speciale dell’Unicef in Libia.
“Questo aereo con i rifornimenti è fondamentale per continuare la nostra risposta alle emergenze e ricostituire le scorte”, ha aggiunto.
L’aereo ha portato: acqua, kit igienico-sanitari e per l’igiene, kit per la purificazione dell’acqua, serbatoi d’acqua trasportabili, kit speciali per l’igiene femminile e forniture nutrizionali.
L’Unicef sta lavorando con altre agenzie delle Nazioni Unite, sette partner nazionali, due organizzazioni internazionali e autorità locali per rispondere alle necessità delle famiglie colpite. L’Unicef ha partenariati consolidati con i consigli comunali e il Comitato di crisi di Tripoli per coordinare la sua risposta umanitaria. Per poter continuare a rispondere alle crescenti esigenze umanitarie a Tripoli e nella Libia occidentale, l’Unicefchiede urgentemente 5,5 milioni di dollari.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684