Libia, incontro a Catania sul ritorno della monarchia - QdS

Libia, incontro a Catania sul ritorno della monarchia

redazione web

Libia, incontro a Catania sul ritorno della monarchia

domenica 15 Dicembre 2019 - 16:31

Organizzato dal circolo etneo "Italia di Tripoli" e dal meetup "Attiviamo Catania" ha visto la partecipazione del principe Hashem el Senussi, nipote del deposto re Idris e cugino del principe ereditario, di studiosi ed esponenti del M5s

“Libia, un vicino caro e prezioso” è il titolo dell’incontro svoltosi nell’Ostello degli elefanti di via Etnea a Catania e organizzato dal circolo etneo “Italia di Tripoli” e dal meetup “Attiviamo Catania”.

La manifestazione ha visto la partecipazione del principe Hashem el Senussi, nipote del deposto re Idris e cugino del principe ereditario, di studiosi ed esponenti del Movimento cinque stelle, come l’ex senatrice Ornella Bertorotta (che ha ricordato la propria richiesta all’Ue di lavorare per riportare la pace in Libia), e poi Souadou Lagdaf (docente di Storia dei Paesi islamici dell’Università di Catania, che ha auspicato l’individuazione da parte dell’Onu di una figura super partes), il giornalista Antonello Longo (che ha ricordato l’importanza di riportare la pace anche per combattere la tratta di esseri umani), e Arturo Pellegrino, presidente del circolo “Italia di Tripoli” di Catania.

“Il 15 novembre del 2017 – ha ricordato Pellegrino, promotore dell’incontro – pubblicammo un documento in cui auspicavamo un ritorno in Libia di una monarchia costituzionale, di un re come garante super partes, che potesse evitare gli scontri tra le kabile, le tribù libiche. Ho vissuto in Libia fino all’età di vent’anni e sono convinto che, restaurando la monarchia, questo assurdo conflitto si sarebbe potuto concludere con un solo vincitore: il popolo libico”.

Nel corso della manifestazione il principe Hashem ha sottolineato che Mohammed el Senoussi, quarant’anni, principe ereditario della Libia in esilio, ha promesso di favorire la creazione di uno Stato democratico attraverso un ritorno almeno transitorio alla monarchia costituzionale. Questo perché la Senussìa, ossia la famiglia reale, non rappresenta alcuna kabila ed è una confraternita alla quale fanno riferimento tutte le kabile della Libia.

Un re Senussita, insomma, essendo superpartes, potrebbe riportare la pace e in due o tre anni preparare un referendum per scegliere l’assetto politico per il Paese: monarchia o repubblica.

L’incontro si è chiuso con la proposta di creare un Comitato trasversale, senza colore politico, che cerchi una via alternativa a quelle tentate finora per riportare pace e stabilità in Libia e di riflesso distensione in tutto il Mediterraneo.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684