LIVE Arriva Medicane, Sicilia in allerta, sabato scuole chiuse a Catania - QdS

LIVE Arriva Medicane, Sicilia in allerta, sabato scuole chiuse a Catania

Web-al

LIVE Arriva Medicane, Sicilia in allerta, sabato scuole chiuse a Catania

Web-al |
venerdì 29 Ottobre 2021 - 15:45

Il ciclone Medicane si avvicina, nelle ultime ore è rimasto al largo dell'Isola. La situazione è definita 'in evoluzione'. Segui qui gli aggiornamenti in TEMPO REALE

Una pioggia battente sulla Sicilia orientale a partire dalla notte ha creato notevoli problemi soprattutto a Siracusa. Il ciclone Medicane si avvicina, nelle ultime ore è rimasto al largo dell’Isola. La situazione è definita ‘in evoluzione’, la Sala Operativa della protezione civile siciliana che è aperta a San Giovanni la Punta, nel Catanese, e continua a monitorare la situazione. Segui qui gli aggiornamenti in TEMPO REALE.

18.56 – Anche sabato scuole chiuse a Catania, negozi dalle 14.

Scuole chiuse domani a Catania per l’allerta meteo rossa. Lo prevede un’ordinanza che sarà firmata nelle prossime ore dal sindaco Salvo Pogliese. Resteranno chiusi anche i mercati all’aperto, mentre per tutti gli altri esercizi commerciali verrà disposta d’intesa con la Prefettura l’apertura posticipata alle 14. Il provvedimento non sarà valido per gli esercizi ‘essenziali’, compresi alimentari e attività di somministrazione di cibi e bevande, che rispetteranno i loro normali orari. (ANSA).

17:48 – Medicane in azione in Sicilia, migliora domani

Si dovrebbero attenuare domani pomeriggio le abbondanti piogge portate in queste ore in Sicilia orientale e in Calabria ionica dal cosiddetto ‘Medicane’, il ciclone mediterraneo che già nei giorni scorsi aveva messo sott’acqua la provincia di Catania e che nelle ultime ore ha acquisito una struttura simile, in scala ridotta, a quella degli Uragani tropicali.

“Nelle prossime ore – informa il ricercatore del Consorzio Lamma-Cnr e meteorologo AMPRO Tommaso Torrigiani – sono attese ulteriori precipitazioni. Via via, ci sarà una graduale attenuazione dei fenomeni meteorologici provocati dall’uragano che ‘scomparirà’ lunedì in Africa.

17:15 – Nuove piogge e allagamenti in Sicilia

Piogge torrenziali in particolare sulle province di Ragusa e Siracusa, dove non sono mancati allagamenti specialmente in città: è quanto sta provocando Medicane, l’uragano mediterraneo che si è abbattuto con i suoi effetti sulla Sicilia orientale. Nelle prossime ore, spiega il meteorologo Mattia Gussoni de iLMeteo.it, l’occhio del ciclone si muoverà verso nord andando a lambire le coste ioniche della Sicilia, con venti intorno al suo centro che soffiano ad oltre 100 km/h. Il Medicane scatenerà tutta la sua forza tra pomeriggio e sera con rovesci intensi sul Catanese e Siracusano dove non si escludono nuovi allagamenti e alluvioni lampo. Poi entro la notte saranno possibili forti piogge fin sulla bassa Calabria , in particolare sul Reggino e Catanzarese. Precipitazioni molto intense colpiranno anche il Messinese, con la possibilità pure di nubifragi. Anche i venti sono previsti in rinforzo sulle coste ioniche con raffiche ad oltre 100 km/h e locali mareggiate specie quelle del Siracusano. Domani si attende ancora maltempo su est Sicilia e bassa Calabria con fenomeni anche intensi e possibili nubifragi, ma con il passare delle ore andranno temporaneamente attenuandosi. Tra sera e notte il tempo però peggiorerà nuovamente sulla Sicilia occidentale a causa dell’ingresso di un fronte atlantico.

16:08 – A Siracusa soccorsi con gommone un uomo e il suo cane

I vigili del fuoco hanno effettuato un soccorso con un gommone per salvare un uomo ed il suo cane in una villetta in contrada Benalì, a Tivoli, zona sud di Siracusa. La casa è stata totalmente circondata dall’acqua, e così l’uomo ha chiamato il centralino dei vigili per chiedere aiuto. In totale da questa mattina il personale della Protezione civile di Siracusa ha disposto l’evacuazione di otto persone, le cui case erano impraticabili. I vigili del fuoco si sono recati anche ad Avola per l’allagamento di un’abitazione.

15:52 – Ancora allerta rossa su Calabria e Sicilia

E’ ancora allerta rossa su Calabria e Sicilia: nelle prossime ore la violenta ondata di maltempo che sta interessando l’area fare sentire ancora i suoi effetti, con piogge e temporali intensi. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che integra ed estende quella diffusa ieri. CLICCA QUI PER LA NOTIZIA COMPLETA

15:32 – Cade masso a Scicli, sgomberata una casa

A scopo precauzionale è stata sgomberata una casa non molto distante da un’area interessata dal distacco, per il maltempo, di un masso a Scicli, nel Ragusano. Due persone sono state ospitate in una struttura comunale. Sul posto i vigili del fuoco di Ragusa. CLICCA QUI PER LA NOTIZIA COMPLETA

15:10 – Cocina: “Colpita la provincia di Siracusa”

“La perturbazione ha colpito in piena la provincia Aretusea, ma soprattutto le aree di Siracusa, Priolo, Melilli, Floridia e Augusta. Nelle ultime sei ore sono caduti oltre 120 millimetri di acqua e, addirittura, per alcuni fluviometri anche 150 millimetri. La perturbazione si sta spostando a Nord, ma non sappiamo in che modo colpirà e con quale intensità”. Lo afferma il capo del Dipartimento regionale della Protezione civile, Salvo Cocina, facendo un punto sull’emergenza meteo nella parte orientale dell’isola. “Nel Siracusano – spiega Cocina – c’è stata una situazione di allagamenti diffusi. A Pantanelli c’è un villaggio turistico isolato a causa della viabilità bloccata. Ci sono interruzioni sulla Catania-Siracusa e in diverse strade provinciali per allagamenti e in montagna per frane e caduta massi”.(ANSA).

14:05 – Ministro Bonetti a Musumeci: “Solidarietà alla Sicilia”

Il ministro per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, ha espresso al presidente della Regione, Nello Musumeci, «vicinanza e solidarietà per il difficile momento che la comunità siciliana sta attraversando» a seguito dell’ondata di maltempo che da giorni si sta abbattendo sull’Isola. Nel corso del colloquio telefonico, il governatore ha ringraziato l’esponente del governo centrale per la sensibilità dimostrata.

13:56 – Sindaco Siracusa: “Restate a casa”

“Grazie all’attivazione del Centro di coordinamento dei soccorsi coordinato dal prefetto, siamo riusciti a garantire un presidio costante di sicurezza su tutto il territorio provinciale, sperando che la situazione possa migliorare. Nei prossimi giorni faremo la conta dei danni che immagino saranno ingenti sia per il patrimonio pubblico che per il tessuto produttivo”. Così all’ANSA il sindaco di Siracusa Francesco Italia. “Siamo impegnati da ieri alle 15 e soprattutto – aggiunge Italia – dalle prime ore di stamattina per limitare i danni di questo evento calamitoso e mettere in sicurezza le persone e le cose. C’è un presidio costante della polizia municipale, dei vigili del fuoco, della protezione civile locale, della polizia stradale, di tutte le istituzioni interessate sul territorio che ci ha consentito che il fenomeno non comportasse fino ad ora danni più gravi. I presìdi ci hanno permesso di inibire tratti di strada prima ancora che fossero evidenti allagamenti ed esondazioni. Manteniamo grande attenzione su quello che sta avvenendo – sottolinea il sindaco di Siracusa – e continuiamo a chiedere alla popolazione di restare a casa e avere atteggiamenti di prudenza fino a quando questa situazione non sarà cessata”. (ANSA).

13:09 – Musumeci: “Invito tutti alla prudenza”

“La Protezione civile regionale, con le Prefetture, monitora costantemente la situazione e lo spostamento del ciclone che sta interessando la parte sud orientale dell’Isola. I nostri uomini sono tutti mobilitati da ieri sera, pronti ad accorrere dove si rendesse necessario. Invito tutti alla prudenza, a restare ancora a casa, ad aspettare l’evoluzione delle prossime ore. Solo in tarda serata potremo tentare di fare un bilancio”. Lo afferma il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci in merito all’emergenza meteo che continua a interessare la Sicilia ancora in queste ore.

12:48 – Pogliese: “Maltempo finora meno grave di quanto temuto”

“Ad oggi la situazione è meno grave di quello che temevamo. Aspettiamo il nuovo bollettino alle 16. Speriamo che Apollo non ci riservi sorprese”. Lo ha affermato il sindaco di Catania Salvo Pogliese, che stamane ha effettuato un sopralluogo nel Villaggio Santa Maria Goretti, dove ieri il Comune è intervenuto per liberare un canale. Stamane Pogliese ha preso parte in Prefettura ad un vertice assieme con i responsabili della Protezione Civile nazionale, regionale e comunale e le forze dell’ordine”.

12:26 – Spadoni (M5s), vicinanza a tutti i siciliani

“Maltempo a Catania, allerta rossa in Sicilia per l’uragano Apollo, Siracusa completamente allagata. Un abbraccio e vicinanza a tutti i siciliani in questo difficile momento. Forza!” così in un tweet la Vicepresidente della Camera dei Deputati e deputata del MoVimento 5 Stelle Maria Edera Spadoni.

11:53 – Strade chiuse e esondazioni nel Siracusano

Strade provinciali chiuse al traffico e per allagamenti, fiume Anapo ingrossato e torrenti tracimati nel Siracusano a causa dell’uragano Apollo, che ha isolato Augusta ed a Siracusa ha provocato l’allagamento del Viale Ermocrate e ad Avola l’allagamento del piazzale dell’ospedale. Le criticità vengono segnalate dalla Protezione Civile. Impossibile passare inoltre sulla Sp14 Canicattini direzione Siracusa per la caduta di un albero che si sta provvedendo a rimuovere. L’ELENCO DELLE STRADE CHIUSE

11:39 – Emergenza Siracusa, stop a collegamenti bus e treni

Strade chiuse, torrenti esondati, fiume ingrossato, frane, mareggiante, collegamenti ferroviari interrotti, sospesi i servizi di trasporto extraurbani, disposta la chiusura di tutti i centri commerciali della provincia. E’ a Siracusa l’emergenza maltempo per l’uragano mediterraneo Apollo. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

11.36 – Maltempo Apollo, Aeronautica inizia a dare nomi a eventi intensi

Con l’arrivo della perturbazione Apollo che sta colpendo la Sicilia, l’Aeronautica Militare comincia a dare i nomi agli eventi più intensi. Apollo, originatasi sul Mediterraneo centro-meridionale diversi giorni fa, informa la forza armata, si è avvicinata alle caratteristiche di Tropical Like Cyclone o Medicane – Simil Ciclone Tropicale o Mediterranean Hurricane – giungendo sulla costa sud-orientale della Sicilia tra la scorsa notte e questa mattina, causando venti e precipitazioni di forte intensità. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

11:22 – Dov’è la Tempesta ora, gli effetti previsti

Mentre ieri si temeva l’impatto del ciclone direttamente sulle coste ioniche, sembra ora che lo stesso passerà “solamente” sul mare. Ecco cosa ci ha detto in proposito il meteorologo di 3Bmeteo Francesco Nucera. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

11:03 – A Siracusa famiglia soccorsa in gommone

A Siracusa una famiglia, rimasta isolata per gli allagamenti nella zona dei Pantanelli, è stata soccorsa con un gommone dai volontari della Protezione civile. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

10:57 – Allerta meteo, oggi non si paga pedaggio sulle autostrade siciliane

Stamattina sull’autostrada A18 Messina-Catania, sotto una pioggia battente, sono state completate le ultime operazioni di posa della segnaletica stradale ed è stata riaperta alle ore 10 la tratta Tremestieri-Rocculumera. La chiusura era stata disposta per motivi di sicurezza a seguito della caduta di un masso di oltre una tonnellata scivolato dalla collina che sovrasta l’arteria all’altezza del comune di Scaletta, dopo le intense piogge cadute tra domenica e lunedì scorso. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

9:48 – I geologi “Cosa ci aspetta nelle prossime ore”

Massimiliano Fazzini (geologo – climatologo – Responsabile del Team sul Rischio Climatico della Società Italiana di Geologia Ambientale) è intervenuto su quanto sta avvenendo in queste ore in Sicilia e su quello che ci aspetta. “Il ciclone posizionato dalla scorsa domenica a Sud Sud-Est della Sicilia, infatti, sta risalendo verso Nord, irrobustendo la propria struttura e trasformandosi seppur lentamente in un TLC (Tropical-Like-Cyclone). Si può iniziare a collegare tali strutture bariche “simil tropicali” all’aumento delle temperature delle acque superficiali del Mare Nostrum”. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

9:05 – Masso su carreggiata, chiuso tratto Catania-Messina

A causa di un masso caduto sulla carreggiata è chiusa l’autostrada A18 Catania-Messina nel tratto tra Roccalumera e la Città dello Stretto. Lo rende noto il Consorzio autostrade siciliane. Sul posto si lavora per il ripristino della viabilità che è previsto in mattinata. Non si segnalano altre criticità.

8:32 – Maltempo alle Eolie, scuole chiuse e disagi nei collegamenti

Alle isole Eolie scuole chiuse con ordinanza del sindaco Marco Giorgianni per l’allerta rossa sancita dalla Protezione civile. Sulle sette isole per tutta la notte ha soffiato un forte vento da est-nord-est con mare agitato. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

8:10 – Strade allagate a Siracusa e provincia, Augusta isolata

Allagamenti e strade interrotte in tutta la provincia di Siracusa per il maltempo che sta imperversando da ieri sera. La pioggia cade con intensità su tutto il territorio e le previsioni sono in peggioramento. L’invito della Prefettura è limitare al massimo gli spostamenti da e per i luoghi di lavoro. Questa mattina massimo stato di allerta. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

7:53 – Cocina: “In Sicilia pioggia sostenuta ma non forte”

“La pioggia sulla Sicilia orientale dalla notte scorsa si sta intensificando nella provincia di Siracusa, dove c’è la frazione di Targia che risulta allagata e si registrano infiltrazioni nell’ospedale di Avola. E’ stata interrotta dalla polizia stradale la circolazione nell’autostrada di collegamento con Catania tra Melilli e Siracusa Nord, sempre per allagamento”. E’ il bilancio provvisorio tracciato dal capo dipartimento della Protezione civile regionale, Salvo Cocina, a Unomattina di Raiuno, sottolineando che “non ci sono criticità di rilievo”.

6:41 – Allagamento nella sede stradale di Priolo Gargallo

L’unico allagamento segnalato è, al momento, è quello della sede stradale di Priolo Gargallo che ha portato alla chiusura alla circolazione lungo la strada statale 114 nei pressi dell’uscita di Cava Sorciaro. Sul posto presente personale di Anas, Polizia Stradale e di volontari che stanno sta operando con la pompa idrovora. Tecnici e volontari, in collaborazione con le forze messe in campo anche dai Comuni, forze dell’ordine, vigili del fuoco, militari e associazioni continuano a monitorare costantemente i territori per accelerare interventi se necessari.

6:32 – Notte di temporali e vento, il ciclone Apollo si avvicina

È stata una notte di pioggia battente quella trascorsa nella Sicilia Orientale con venti sostenuti per effetto del “Medicane” denominato Apollo. Forti temporali si sono registrati e continuano a cadere soprattutto nel siracusano e nel ragusano. Pioggia anche a Catania che è stata però al momento meno colpita. CLICCA QUI PER L’ARTICOLO COMPLETO

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684