M5S: “Premi a dirigenti? Risorse a pioggia” - QdS

M5S: “Premi a dirigenti? Risorse a pioggia”

Raffaella Pessina

M5S: “Premi a dirigenti? Risorse a pioggia”

mercoledì 11 Dicembre 2019 - 00:00
M5S: “Premi a dirigenti? Risorse a pioggia”

Accordo tra governo e sindacati: 48 milioni sul piatto. “Ma i siciliani aspettano di vedere realizzate le opere pubbliche e sognano servizi efficienti, che non arrivano mai”

PALERMO – 48 milioni di euro per premiare dirigenti e funzionari della Regione. È quanto scrivono i deputati regionali del Movimento Cinquestelle Nuccio Di Paola e Antonio De Luca che denunciano la distribuzione a pioggia dei premi di produttività.

“Nonostante le casse della Regione siano sempre vuote – scrivono i parlamentari in una nota – non si fatica a trovare i 48 milioni di euro per premiare dirigenti e funzionari. Da una parte c’è questo immancabile riconoscimento alla produttività, dall’altra ci sono i siciliani che aspettano di vedere realizzate le opere pubbliche e sognano servizi efficienti, che non arrivano mai”. I due deputati sottolineano che serve un meccanismo equo per premiare quei dipendenti che hanno veramente consentito alla Pubblica amministrazione di fare un salto di qualità e criticano l’accordo raggiunto tra governo e sindacati per ripartire i quasi cinquanta milioni di euro ai dirigenti tra premi di rendimento, straordinari e progressioni di carriera. “Non si capisce – si chiede Di Paola – in cosa consisterà la nuova pagella per la valutazione di dirigenti e funzionari. Quali saranno i criteri? Scommettiamo che avranno tutti un bel dieci? Immaginiamo sia il solito sistema per distribuire risorse a pioggia al personale, trascurando il sostanziale merito.

“Sarebbe opportuno distinguere – aggiunge De Luca – i compensi aggiuntivi dovuti per legge dai premi aggiuntivi e discrezionali. Questi ultimi andrebbero conferiti solo a quei dirigenti che si sono distinti per aver consentito alla Pubblica amministrazione di fare un salto di qualità, con un apporto di eccellenza e di efficienza, favorendo la semplificazione, la trasparenza e la velocità dei procedimenti. e la vera valutazione la facessero i siciliani, e non dirigenti e funzionari che giudicano loro stessi, i risultati finali sarebbero molto diversi. Altro che premi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684