M5s, "collegialità" e silenzio dopo la riunione fiume all'Ars - QdS

M5s, “collegialità” e silenzio dopo la riunione fiume all’Ars

redazione web

M5s, “collegialità” e silenzio dopo la riunione fiume all’Ars

mercoledì 29 Gennaio 2020 - 09:07
M5s, “collegialità” e silenzio dopo la riunione fiume all’Ars

Cominciato ieri pomeriggio, l'incontro per tentare di ricomporre le fratture all'interno del gruppo si è concluso dopo sei ore. E non sono state rilasciate dichiarazioni sull'esito della riunione. Oggi un nuovo incontro

Un’autentica riunione fiume quella che ha visto protagonisti i deputati del M5s all’Assemblea regionale siciliana, ma dagli esiti non completamente definiti.

I deputati che si sono affrontati nel faccia a faccia concluso ieri a tarda sera, si rivedranno infatti oggi per proseguire la discussione nel tentativo di trovare una linea comune. Sembra che non ci saranno scissioni né abbandoni da parte dei quattro deputati “indecisi”.

Almeno per il momento.

Fibrillazioni interne

L’incontro era stato convocato per il pomeriggio di ieri dopo le fibrillazioni interne che hanno minato la compattezza del gruppo.

Da un lato i “duri e puri” fermi sull’opposizione intransigente al governo Musumeci, dall’altro alcuni parlamentari già al secondo mandato e che spingono per la linea del dialogo sui temi generalisti che riguardano i cittadini.

Da qui la decisione, della quale avevamo dato notizia ieri, della riunione pomeridiana, nel Palazzo dei Normanni.

Un confronto, protrattosi fino a tarda sera e che ha superato le sei ore, molto atteso dopo le spaccature interne e lo spauracchio della scissione.

Il tema, come detto, era quello della linea da tenere in Assemblea. Sullo sfondo però le motivazioni della spaccatura sono più profonde e svariate: dalla mancanza di interlocuzione con i vertici nazionali all’assenza di una leadership dopo l’addio di Giancarlo Cancelleri.

E ancora le ambizioni di alcuni dei deputati al secondo mandato che in questa fase caotica del movimento non intravedono prospettive politiche a livello personale, la trasformazione dei rapporti con gli attivisti in una fase in cui i meet-up hanno smarrito la funzione originaria e ogni deputato tende a interloquire con la propria base di riferimento.

Sullo sfondo, anche lo “strappo” dell’elezione a vicepresidente dell’Ars di Angela Foti con i voti del centrodestra.

Alla fine della riunione, come detto, bocche cucite.

Trapela soltanto che si procederà con una maggiore collegialità, l’impegno di una più alta coesione. E tutto è rinviato alla riunione di oggi.

Si cerca un punto di svolta

Si cerca di trovare un punto di svolta che appare complicato.
Rispetto alla legislatura precedente quando il gruppo comunque, nonostante liti e contrasti, riusciva a compattarsi anche grazie alla leadership di Giancarlo Cancelleri e senza fare trapelare nulla all’esterno, il clima in questa legislatura è stato diverso fin dall’inizio.

“Governare un gruppo di venti deputati e senza un leader non è semplice”, sussurra uno dei parlamentari.

E allora l’unica via d’uscita, ne sono convinti quasi tutti, è darsi delle regole.

Quali?

E’ la chiave che i 5stelle stanno tentando di trovare.

Su un punto, almeno, la convergenza sembra esserci: meno esternazioni alla stampa.

E proprio questo fa compredere come la situazione sia particolarmente delicata.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684