Mafia, Anac, vigilanza nei comuni sciolti per infiltrazioni - QdS

Mafia, Anac, vigilanza nei comuni sciolti per infiltrazioni

Web-al

Mafia, Anac, vigilanza nei comuni sciolti per infiltrazioni

Web-al |
giovedì 29 Luglio 2021 - 17:55

“Il Comune di Vittoria, in Sicilia, sciolto per infiltrazioni criminali, è un esempio virtuoso di come Anac intervenga con lo strumento della vigilanza collaborativa a fianco dei Commissari per le procedure che riguardano contratti e gare rilevanti per il territorio”. Lo afferma il presidente dell’Autorità Anticorruzione Giuseppe Busia, facendo seguito a quanto illustrato martedì in audizione alla Commissione Antimafia.

L’affiancamento, sottolinea l’Anac in una nota, “costituisce in certi casi la chiave di volta nella gestione quotidiana dell’amministrazione commissariata, ed è un chiaro segnale a coloro che volessero illecitamente avvicinarsi alle strutture pubbliche”.

Nel Comune di Vittoria, il più grande comune sciolto per mafia con il mercato ortofrutticolo aperto all’export in tutta Europa, Anac è intervenuta garantendo prevenzione dai fenomeni corruttivi. L’Autorità, a seguito di un protocollo con il Comune di Vittoria, ha svolto infatti attività di vigilanza collaborativa sul bando per la concessione dei posteggi di vendita nel mercato, esaminando la documentazione di gara e formulando al riguardo le pertinenti osservazioni.

“Esempi virtuosi come quello di Vittoria ci portano a dire che tale vigilanza collaborativa può diventare la via maestra dentro un protocollo quadro, da stipularsi anche con il Ministero dell’Interno”, conclude Busia e “questo è tanto più importante nel campo dell’affidamento dei contratti pubblici”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x