Mafia e massoneria a Catania, cinque assoluzioni, tra cui il gran maestro, e tre condanne - QdS

Mafia e massoneria a Catania, cinque assoluzioni, tra cui il gran maestro, e tre condanne

redazione web

Mafia e massoneria a Catania, cinque assoluzioni, tra cui il gran maestro, e tre condanne

giovedì 13 Febbraio 2020 - 08:43


Il Tribunale di Catania, presieduto da Grazia Anna Caserta, a conclusione del processo nato dall’operazione Brotherhood (fratellanza, ndr) della Guardia di finanza che ipotizzava anche rapporti tra mafia e massoneria ha condannato a vent’anni di reclusione e a ventimila euro di multa Aldo Ercolano, cugino e omonimo del boss di Cosa nostra etnea, ritenuto esponente di spicco della famiglia.

Comminati sei anni e otto mesi e 135mila euro di multa a Giuseppe Finocchiaro.

Condannato a tre anni per usura l’avvocato Antonio Drago (ma il legale è stato assolto dal reato di estorsione).

Assolto invece il “sovrano” della Gran loggia massonica Federico II, Ordine di stretta osservanza, Francesco Rapisarda, perché il fatto non sussiste.

Prosciolti, con la stessa motivazione, Adamo Tiezzi e Carmelo Rapisarda.

Assolti per non avere commesso il fatto Antonino Finocchiaro e Christian Puglisi.

Secondo l’accusa professionisti ed esponenti della massoneria si sarebbero rivolti a esponenti del clan Ercolano per l’aggiudicazione di beni in aste giudiziarie e per ottenere appalti pubblici.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684