Mafia, Salvini a Borrometi “Non abbandonare Vittoria” - QdS

Mafia, Salvini a Borrometi “Non abbandonare Vittoria”

redazione

Mafia, Salvini a Borrometi “Non abbandonare Vittoria”

mercoledì 17 Luglio 2019 - 02:00
Mafia, Salvini a Borrometi “Non abbandonare Vittoria”

“Apprezzo e condivido l’appello di Paolo Borrometi. Vittoria non va abbandonata. E la mafia va combattuta con forza ogni giorno, senza abbassare lo sguardo”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini

ROMA – “Apprezzo e condivido l’appello di Paolo Borrometi. Vittoria non va abbandonata. E la mafia va combattuta con forza ogni giorno, senza abbassare lo sguardo”.

Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, risponde dalle pagine di ‘In Terris’ all’appello alla legalità e alla reazione politica e civile delle istituzioni e della popolazione lanciato sul quotidiano dal giornalista siciliano sotto scorta Paolo Borrometi, dopo la tragica morte a Vittoria dei piccoli cugini, Alessio e Simone ad opera di esponenti di clan mafiosi.

“Voglio parlare con i fatti. Rivendico il commissariamento del Comune effettuato nel settembre scorso, i patti per la sicurezza, il lavoro degli stessi commissari per riportare ordine nelle casse comunali, recuperare i tributi e ripristinare legalità nella macchina burocratica. E poi l’impegno delle Forze dell’Ordine: nei primi sei mesi dell’anno sono state arrestate circa 80 persone, migliaia i soggetti e i veicoli controllati (6 dei quali confiscati), 260 i denunciati in stato di libertà”, scrive il titolare del Viminale.

“Sono state fatte multe per quasi 130mila euro. Il mio impegno è passare dalle parole ai fatti, combattendo l’illegalità con i fatti e non con le chiacchiere. Intendo dimostrare che lo Stato c’è e mette in campo tutte le risorse per arrestare i criminali e cancellare non solo i clan ma anche le mentalità mafiose. Faremo sempre di più e meglio. Io ci credo”, conclude Salvini.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684