Migranti, Lampedusa, via al trasbordo sulla nave quarantena - QdS

Migranti, Lampedusa, via al trasbordo sulla nave quarantena

redazione web

Migranti, Lampedusa, via al trasbordo sulla nave quarantena

sabato 05 Settembre 2020 - 10:20

La Rhapsody, a causa del forte vento, da ieri non è riuscita ad attraccare nel porto dell'isola, ma le autorità, su idea del sindaco Martello, hanno risolto il problema con uno stratagemma. Cominciando a trasferire gli ospiti dell'hotspot



Per accelerare il programma dei trasferimenti, visto che l’hotspot è sovraffollato, è stata trovata una soluzione alternativa all’attracco della Rhapsody a Lampedusa, impedito per tutta la giornata di ieri e anche oggi dal forte vento.

Il trasferimento dei migranti ospiti dell’hotspot di Lampedusa è iniziato grazie a uno stratagemma: un peschereccio che funge da “piattaforma” per consentire il passaggio sulla nave-quarantena.

Ieri, dopo ripetute prove con le motovedette era stata infatti esclusa la possibilità di procedere al trasferimento con i mezzi della Guardia costiera per un problema di differenza di altezza con la nave-quarantena.

Grazie al contributo del sindaco Totò Martello e dei pescatori è stato individuato il peschereccio più alto della flotta di Lampedusa che ha notevolmente ridotto la differenza d’altezza con la “Rhapsody” e che, fungendo da “piattaforma” ha consentito il trasbordo dalle motovedette della Guardia costiera alla nave-quarantena.

Tra ieri sera, prima del tramonto, e stamattina all’alba sono state fatte più prove di affiancamento fra la nave quarantena, il peschereccio e le vedette della Guardia costiera.

Prove che sono andate bene, tant’è che, stamattina, il trasbordo è iniziato.

La nave quarantena permetterà il trasferimento di oltre ottocento migranti dall’hotspot di Lampedusa.

Vi saliranno 804 persone no-covid e circa venti positive al coronavirus.

La Rhapsody è stata assegnata a Porto Empedocle e quindi dopo il trasbordo si trasferirà in rada nella città marinara dell’Agrigentino.

Dopo il trasbordo, fra hotspot e Casa della fratellanza, a Lampedusa resteranno meno di cinquecento migranti.

Entro domani dovrebbe giungere a Lampedusa la seconda nave-quarantena.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684