Migranti, Mulè, una Ong al giorno per coprire i disastri del governo - QdS

Migranti, Mulè, una Ong al giorno per coprire i disastri del governo

redazione

Migranti, Mulè, una Ong al giorno per coprire i disastri del governo

domenica 07 Luglio 2019 - 11:49
Migranti, Mulè, una Ong al giorno per coprire i disastri del governo

E, secondo il portavoce di Forza Italia, grazie a questo teatrino gli italiani non si accorgono "di pagare ogni giorno ben 180 milioni interessi sul debito, frutto di politiche scellerate con una crescita prossima allo zero"

“La propaganda non dorme mai, manco di domenica” ha scritto su Facebook Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, sostenendo che servirebbe un’altra Ong “per coprire i disastri del governo italiano, mentre, grazie alla “distrazione di massa” gli italiani non si rendono conto di pagare 180 milioni di interessi sul debito pubblico ogni santo giorno.

“Ogni giorno – ha scritto Mulè, giornalista ed ex direttore di Panorama – ha la sua nave carica di migranti che arriva a ridosso delle nostre coste; ogni giorno ha il suo braccio di ferro tra il nostro governo con Malta, la Francia, la Germania, l’Olanda che si traduce in isolamento nella Ue come dimostra lo ‘zero tituli’ nelle nomine”.

“Ogni giorno – prosegue il testo – il governo litiga e delegittima i nostri militari perché manca la prima regola: il comando; ogni giorno il ministro dell’Interno e vicepremier sostiene una linea, quello della Difesa un’altra, quello dei Trasporti ogni tanto si sveglia dal torpore e ne spara una delle sue, l’altro vicepremier sonnecchia mentre il premier ‘interloquisce’ e l’esecutivo… appassisce”.

“Nel frattempo – si legge ancora nel post -, mentre tutti si concentrano sulla barca delle Ong che si fa beffe delle leggi dello Stato, altri migranti sbarcano indisturbati dove gli pare mentre gli irregolari già presenti in Italia rimangono tranquillamente perché il governo non ha alcun piano per rimpatriarli”.

“Ogni giorno – ha sottolineato Mulè – gli italiani pagano 180 milioni di euro di soli interessi sul debito frutto di politiche scellerate che tengono la crescita prossima allo zero: il fardello fiscale è aumentato di un altro 0,3 dall’inizio dell’anno ‘bellissimo’ (come no), la pressione fiscale reale è prossima al cinquanta per cento”.

“Di disastro in disastro – ha concluso l’esponente di Forza Italia – la lista è interminabile: per nasconderli sotto al tappeto dell’informazione bisogna spararle grosse. E in questo il governo è oggettivamente imbattibile. Urge un’altra nave di migranti, dunque. La propaganda non dorme mai, manco di domenica”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684