Milan-Juventus a rischio: l'Asl Torino pronta a bloccare i bianconeri - QdS

Milan-Juventus a rischio: l’Asl Torino pronta a bloccare i bianconeri

web-la

Milan-Juventus a rischio: l’Asl Torino pronta a bloccare i bianconeri

web-la |
martedì 05 Gennaio 2021 - 21:19
Milan-Juventus a rischio: l’Asl Torino pronta a bloccare i bianconeri

Asl di Torino pronta a intervenire dopo la positività di Alex Sandro e Cuadrado. Intanto la partenza della squadra è slittata a domani anche in attesa dell’ultimo ciclo di tamponi che si terrà proprio nel giorno della gara

Milan-Juve a forte rischio. La gara di San Siro in programma domani potrebbe essere bloccata dall’ASL di Torino, pronta a intervenire dopo le recenti positività al Covid-19 di Alex Sandro e Cuadrado.

“La Juventus ci ha avvisati della positività al coronavirus di due giocatori. Per uno, la segnalazione è avvenuta lunedì 4 gennaio, e per il secondo martedì 5 – ha detto il dottor Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Città di Torino, come riportato dal Corriere della Sera edizione Torino -. In questo momento non abbiamo elementi per dire che c’è un focolaio all’interno della squadra, perché sappiamo come è avvenuto il contagio per i due calciatori e perché tutti gli altri compagni sono negativi. Al momento sono solo due casi, non un focolaio. E i due casi positivi non paiono legati all’attività della squadra“.

Intanto la partenza della squadra è slittata a domani anche in attesa dell’ultimo ciclo di tamponi che si terrà proprio nel giorno della gara.

“Se oggi dovessero esserci nuovi positivi e ci fosse l’evidenza di un focolaio non controllato all’interno della squadra, si creerebbe un problema di sicurezza anche per gli altri giocatori – ha detto il dottor Testi -. È chiaro, quindi, che la Asl sarebbe costretta a intervenire, isolando tutti e bloccando la partenza della Juventus per Milano“.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684