Morti sospette dopo vaccino Astrazeneca, giovedì responso dell'Ema - QdS

Morti sospette dopo vaccino Astrazeneca, giovedì responso dell’Ema

web-dr

Morti sospette dopo vaccino Astrazeneca, giovedì responso dell’Ema

web-dr |
martedì 16 Marzo 2021 - 16:51

Il rapporto rischi-benefici del vaccino AstraZeneca "rimane positivo, stiamo continuando a valutare possibili eventi collaterali". E autopsia su insegnante di Biella "scagiona" il vaccino.

“Non ci sono indicazioni che le vaccinazioni possano aver
provocato questi eventi”
ma l’Ema sta conducendo
“un’analisi rigorosa sugli eventi tromboembolici”, e sta valutando
“caso per caso le reazioni sospette”.

Lo ha detto
Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Ema durante la
conferenza stampa di oggi.

“Dobbiamo
fare un’analisi scientifica approfondita per dare una risposta” sul
vaccino di AstraZeneca.

“Prendiamo la situazione molto
sul serio, e per questo abbiamo coinvolto esperti anche di trombosi. Ad ora noi
siamo fermamente convinti che i benefici di AstraZeneca superino gli effetti
collaterali e attualmente non ci sono indicazioni di correlazione” tra
vaccino e incidenti, ha aggiunto Cooke.

“Fino al 10 marzo ci sono
stati 30 casi
di eventi tromboembolici riportati su quasi 5 milioni di
persone vaccinate con AstraZeneca
, ha spiegato Cooke, precisando che
si tratta di un numero inferiore agli eventi reali perché “anche nel fine
settimana sono stati segnalati ulteriori casi”.

Il
rapporto rischi-benefici del vaccino AstraZeneca “rimane positivo, stiamo
continuando a valutare possibili eventi collaterali” e “la situazione
attuale non è imprevista”. “Quando si vaccinano milioni di
persone non è raro che si abbiano reazioni avverse, il nostro ruolo è valutare
che qualsiasi caso sia un reale effetto collaterale o una coincidenza”, ha
poi sottolineato, aggiungendo che giovedì arriverà la valutazione dell’Ema sugli eventi
tromboembolici denunciati
dopo la somministrazione del
vaccino AstraZeneca nei Paesi europei.

Intanto l’autopsia sull’insegnante di Biella morto dopo 17 ore
dalla somministrazione del vaccino, sembrerebbe scagionare AstraZeneca.
Un problema cardiaco improvviso:
sembrerebbe questa la causa della morte di Sandro Tognatti.

Durante l’autopsia, secondo le prime informazioni, non sarebbe emerso nessun segno che permetta di collegare la morte alla vaccinazione.

“Finalmente
potremo pensare a dare una sepoltura a mio figlio, da domenica non lo abbiamo
più visto. Dell’autopsia aspetto di parlare con mia nuora”, ha detto
Sergio Tognatti, padre di Sandro.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684