Mostre, a Palermo “Sandro Pertini - La nobiltà della politica” - QdS

Mostre, a Palermo “Sandro Pertini – La nobiltà della politica”

redazione

Mostre, a Palermo “Sandro Pertini – La nobiltà della politica”

martedì 21 Gennaio 2020 - 16:21

 Inaugurata nella sede del plesso “Sandro Pertini” dell’Istituto comprensivo statale “Sperone-Pertini” in via Pecori Giraldi 21 a Palermo, la mostra permanente, patrocinata dal Comune, “Sandro Pertini – La nobilta’ della politica” alla presenza, tra gli altri, dell’assessore alla Scuola, Giovanna Marano.
“L’inaugurazione di questa mostra – dice il dirigente scolastico dell’Ics ‘Sperone-Pertini”, Antonella Di Bartolo – rappresenta per il nostro Istituto un momento particolarmente felice. Il presidente Pertini torna tra i giovani che lui amava tanto, e a cui sempre si rivolgeva. Nel messaggio di fine anno del 31 dicembre 1971 affermava ‘I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onesta’, di coerenza e di altruismo’. Mi permetto di dire io oggi che i giovani hanno bisogno di veri ideali ed esempi verso cui orientare la loro vita, hanno bisogno di riscoprire figure come Sandro Pertini. Uomo politico onesto e capace come pochi di difendere la liberta’ e i diritti costituzionali, ma anche di affermare che liberta’ e giustizia sociale costituiscono un binomio inscindibile, egli fu in grado di rinsaldare il rapporto di fiducia tra i cittadini e lo Stato”.

“Questa mostra – aggiunge – e’ inoltre il frutto di una felice sinergia interistituzionale, in quanto e’ stata realizzata grazie alla concessione in comodato d’uso dei pannelli gia’ utilizzati per una installazione all’Archivio Storico del Comune di Palermo, e alla collaborazione con il Centro Studi e documentazione Sandro Pertini. I nostri ragazzi, guidati dai docenti, l’hanno poi allestita e arricchita con approfondimenti tematici. Un elemento di pregio e’ che questa mostra avra’ carattere permanente e sara’ sempre visitabile da parte della cittadinanza: un motivo in piu’ per affermare l’importanza della Scuola ‘aperta’, presidio culturale e valoriale, ma anche luogo di dialogo, di crescita e di confronto intergenerazionale”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684