Nasce lo Sportello di ascolto antiviolenza delle Acli di Catania - QdS

Nasce lo Sportello di ascolto antiviolenza delle Acli di Catania

redazione

Nasce lo Sportello di ascolto antiviolenza delle Acli di Catania

giovedì 09 Maggio 2019 - 12:43
Nasce lo Sportello di ascolto antiviolenza delle Acli di Catania

Il presidente delle Acli di Catania Agata Aiello: “Responsabilità politica e sociale di ognuno di noi”

CATANIA – Uno sportello ascolto antiviolenza con l’obiettivo di essere un punto di riferimento per i cittadini che sono vittime di maltrattamenti e abusi fisici e psicologici. Il servizio, realizzato presso il “Punto Famiglia” delle Acli di Catania(Via Fimia n.48) tutti i venerdì mattina, dalle ore 10.00 alle ore 12.00e realizzato con il contributo del 5×1000, prevede la presenza di personale qualificato che ascolterà i bisogni dei cittadini e offrirà il supporto necessario ed utile a intraprendere un percorso di uscita da ogni forma di violenza, di bullismo e di discriminazione.

Ascolto, sostegno sociale e psicologico, ma soprattutto supporto per aiutare a sviluppare la consapevolezza di sé. Dare voce al dolore è il primo passo per riconoscere e negare l’esercizio di una violenza ai danni di se stessi o di chi si ha al proprio fianco. Trovare qualcuno che ascolti, qualcuno su cui poter contare, qualcuno a cui chiedere aiuto è fondamentale per non sentirsi soli in questa battaglia e iniziare a volersi bene.

“La nostra volontà – afferma il presidente delle Acli di Catania Agata Aielloè quella di realizzare un aiuto concreto per chiunque si senta vittima di abuso e di maltrattamento. Come associazione da sempre impegnata nel territorio per la difesa dei diritti dei cittadini, diciamo a gran voce no alla violenza e a tutte le forme di abuso attraverso un’azione di sensibilizzazione, prevenzione ed ascolto.
È fondamentale creare dei luoghi dove le vittime possano sentirsi protette, accolte e capite. Sentirsi soli non aiuta di certo ad avere il coraggio di ribellarsi. Fare in modo che i diritti fondamentali di ciascuno non vengano mai meno
– conclude Aiello –  è una responsabilità, oltre che politica, anche sociale che deve interessare ogni singolo cittadino”.

Le Acli di Catania sono un’associazione di promozione sociale, un soggetto autorevole della società civile e del mondo del terzo settore: il volontariato, il non profit, l’impresa sociale.
La proposta associativa, sostenuta da percorsi di vita cristiana che favoriscono la crescita personale e comunitaria e l’assunzione di responsabilità, è rivolta a far prendere consapevolezza che lo sviluppo umano e sociale si basa sulla reciproca considerazione delle differenze che ciascuno porta con sé e sulla partecipazione attiva dei cittadini alla costruzione del bene comune.

PER INFORMAZIONI DELLO SPORTELLO DI ASCOLTO ANTIVIOLENZA: Tel. 392/86888

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684