No Green pass a Roma, sul palco sale una poliziotta, scatta azione disciplinare - QdS

No Green pass a Roma, sul palco sale una poliziotta, scatta azione disciplinare

web-iz

No Green pass a Roma, sul palco sale una poliziotta, scatta azione disciplinare

web-iz |
domenica 26 Settembre 2021 - 15:14

Il ministro Lamorgese: "Dichiarazioni gravissime". Il dirigente di polizia Schilirò risponde: "Vado avanti con o senza divisa"

Sarà sottoposta a procedimento disciplinare Nunzia Alessandra Schilirò, la vicequestore della Polizia di Stato, intervenuta ieri dal palco in piazza San Giovanni, a Roma, alla manifestazione contro il green pass.

Schillirò è stata presentata dai promotori come dirigente della Polizia di Stato.

Sono qui come libera cittadina per esercitare i miei diritti garantiti dalla Costituzione”, ha detto la vicequestore nel suo intervento.

L’intervento del ministro Lamorgese, “dichiarazioni gravissime”

Non è tardato ad arrivare l’intervento del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, secondo quanto si apprende da fonti del Viminale, ha definito “gravissime” le affermazioni del vice questore Schilirò.

“Sto seguendo la vicenda personalmente con il capo della Polizia Lamberto Giannini – aggiunge il ministro – affinché vengano accertate, con assoluta celerità, le responsabilità sotto ogni profilo giuridicamente rilevante a carico dell’interessata”.

Non è la prima volta che la poliziotta esterna le sue posizioni

E` stata presentata sul palco come autrice di Byoblu (sul sito on line è pubblicato anche un video dell`intervento e una sua intervista), sedicente “tv dei cittadini” che ospita personaggi controversi, dichiaratamente no vax, negazionisti, complottisti et similia.

Ecco il video della manifestazione a Roma e le dichiarazioni della Schilirò

“Sono qui per dissentire con il lasciapasse verde che è assolutamente incompatibile con la nostra Costituzione. Nessun diritto può essere subordinato a un certificato verde” ha detto Schilirò in un passaggio dell’intervento, in cui ha premesso di essere sul palco come “libera cittadina”.

“È bello apprendere dai giornali, anziché dalla propria amministrazione, di essere già sotto procedimento disciplinare. Sono molto serena“. Si sfoga Nunzia Alessandra Schilirò. “Ieri – scrive in un post su Facebook – mi è capitata l’occasione di esercitare i miei diritti previsti dalla Costituzione e l’ho fatto. Il mestiere che svolgo è pubblico. Ho ricevuto quattro premi dalla società civile per i miei risultati professionali”.

“Ieri – aggiunge – ero solo una libera cittadina che esercita i propri diritti. Se l’amministrazione non gradisce la mia fedeltà alla Costituzione e al popolo italiano, mi dispiace, andrò avanti lo stesso”. Quindi conclude: “Andrò avanti sempre, con o senza divisa, per amore del mio Paese“.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684