Noto, randagismo, denunciati dirigente Comune e titolare canile - QdS

Noto, randagismo, denunciati dirigente Comune e titolare canile

web-mp

Noto, randagismo, denunciati dirigente Comune e titolare canile

web-mp |
venerdì 16 Luglio 2021 - 08:45

Il dirigente avrebbe "procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale per svolgere le mansioni di gestore del canile e dell'accalappiamento dei cani"

Un dirigente del Comune di Noto di 58 anni, ed un 43enne, gestore di un rifugio per cani, in contrada Volpiglia, nel Siracusano, sono stati denunciati dalla polizia rispettivamente per omissione di atti d’ufficio ed abuso d’ufficio e il secondo per omissione di atti d’ufficio.

Secondo gli agenti del locale commissariato di polizia, diretti dal dirigente Paolo Arena, nonostante le decine di segnalazioni sulla presenza di cani randagi, piuttosto aggressivi, nella zona compresa tra l’istituto scolastico Fornaciari, l’ospedale Trigona e contrada Passo Abate, con il pericolo per l’incolumità dei bambini della scuola per via di diverse aggressioni, il dirigente non avrebbe esercitato alcuna attività.

I cani, inizialmente una quarantina, non essendo sterilizzati, sono aumentati di numero. Lo stesso commissariato aveva presentato numerose segnalazioni in merito.

Durante i controlli, la polizia ha verificato, grazie al personale veterinario dell’Asp di Siracusa, che i cani non avevano i microchip per la loro identificazione.

Il titolare della ditta di accalappiamento dei cani randagi e di gestione del Rifugio sanitario comunale, espletava l’incarico “per conto del Comune di Noto, pur non avendo i requisiti di legge previsti”.

Il dirigente avrebbe quindi “procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale a persona priva dei requisiti di legge per svolgere le mansioni di gestore del canile e dell’accalappiamento dei cani”.

Sarebbe emerso inoltre che le condizioni igienico sanitarie al canile erano pessime.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684