Occasione Zes da sfruttare fino in fondo Comune e Cciaa si preparano alla sfida - QdS

Occasione Zes da sfruttare fino in fondo Comune e Cciaa si preparano alla sfida

Annalisa Giunta

Occasione Zes da sfruttare fino in fondo Comune e Cciaa si preparano alla sfida

martedì 13 Agosto 2019 - 01:00
Occasione Zes da sfruttare fino in fondo Comune e Cciaa si preparano alla sfida

Interventi di agevolazione ritenuti fondamentali per supportare l’attività delle imprese locali. Una grande opportunità per il territorio nisseno e per la Sicilia centrale in generale

CALTANISSETTA – Credito d’imposta, agevolazioni fiscali aggiuntive e sgravi per gli investimenti, procedure più veloci per nuovi insediamenti produttivi. Sono alcuni dei benefici di cui potrà usufruire il capoluogo nisseno grazie all’inserimento dell’area industriale di contrada Calderaro nella Zona economica speciale della Sicilia occidentale.

A darne notizia è stato il sindaco Roberto Gambino dopo un incontro a Palazzo D’Orleans in cui l’assessore regionale alle Attività produttive Girolamo Turano ha presentato lo schema del Piano di sviluppo strategico per l’istituzione della Zes che comprende i porti di Palermo e Trapani, l’aeroporto di Trapani, il porto di Gela e le zone industriali di Caltanissetta, Palermo, Termini Imerese, Carini, Trapani, Marsala, Porto Empedocle, Aragona Favara.

“È un risultato – ha detto il primo cittadino – che cogliamo con grande soddisfazione perché rappresenta un’opportunità per il territorio, per le imprese e il mondo del lavoro. Si apre anche una prospettiva di sviluppo integrato per la Sicilia centrale visto che l’area di Dittaino è inserita nella Zes della Sicilia orientale”.

A seguito di un’ulteriore scambi con l’assessore Turano, il primo cittadino ha chiesto chiarimenti sul trasferimento delle infrastrutture viarie delle ex Asi al Comune di Caltanissetta, così come previsto dalla normativa regionale. “L’assessore Turano – ha spiegato Gambino – si è mostrato disponibile a finanziare progetti qualificati per la manutenzione straordinaria delle strade e ciò consentirebbe di acquisire le strade al nostro patrimonio in condizioni migliori di quelle in cui si trovano adesso, evitando un eccessivo onere finanziario da parte del Comune”.

Ad auspicare che la Zona economica speciale possa rappresentare un grande volano per lo sviluppo del territorio anche Giovanna Candura, commissario straordinario della Camera di Commercio di Caltanissetta. “I nostri imprenditori – ha dichiarato – hanno bisogno di interventi agevolativi che possano supportare l’attività aziendale e rendere maggiormente attrattivo il territorio. Questo piano può generare un impatto positivo e virtuoso. Un’opportunità di rinascita e crescita che auspichiamo vogliano cogliere i nostri concittadini”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684