Ordine pubblico, "Emergenza Catania" per il sindacato Siap - QdS

Ordine pubblico, “Emergenza Catania” per il sindacato Siap

redazione web

Ordine pubblico, “Emergenza Catania” per il sindacato Siap

lunedì 09 Dicembre 2019 - 13:20
Ordine pubblico, “Emergenza Catania” per il sindacato Siap

In quaranta hanno aggredito ieri due agenti della Polizia di Stato che nel quartiere di Librino stavano tentando di fermare una moto senza targa. Oggi arrestato il conducente. "Il degrado sociale catanese avanza con una rapidità incredibile".

“In quaranta ieri nel quartiere di Librino a Catania, hanno aggredito due agenti di una volante che volevano bloccare una moto senza targa”.

Lo ha reso noto il Sindacato italiano appartenenti polizia (Siap) che ha parlato di “Emergenza ordine pubblico a Catania”.

In una nota il sindacato parla di “un bollettino di guerra”, definendo i responsabili “persone vigliacche che non esitano con le loro azioni a travolgere e mandare all’ospedale gli operatori che non possono reagire”.

Per questo il sindacato ha chiesto al questore “l’impiego del reparto mobile per difendere poliziotti e operatori del soccorso (medici, vigili e pompieri)” ricordando come “la riduzione del numero delle volanti in una città con i commissariati senza organico è pericolosa”.

“Il pericolo che possa accadere qualcosa di grave è nell’aria – conclude il Siap – a rimetterci in salute fino a ora solo i poliziotti, lasciati soli ad affrontare il degrado sociale catanese che avanza con una rapidità incredibile”.

Arrestato oggi il giovane fuggito

Oggi, intanto, la polizia ha arrestato Michael Aurora, 18 anni, il giovane che ieri a Librino, alla guida di una moto di grossa cilindrata aveva tentato di eludere un controllo di una Volante della Questura sostenuto da un folto gruppo di persone, compresi alcuni suoi familiari, che hanno circondato gli agenti.

Il giovane è accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento di beni dello Stato.

Gli stessi reati sono stati contestati a uno degli aggressori che è stato identificato e denunciato in stato di libertà.

Sul posto, a sostegno dell’operazione della polizia, sono interventi anche i Carabinieri e l’Esercito.

Nelle fasi concitate durante il tentativo di impedire l’azione di controllo, ricostruisce una nota della Questura di Catania, un agente ha riportato una lieve contusione.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684