Palermo città più trafficata d'Italia, Lega contro il Comune - QdS

Palermo città più trafficata d’Italia, Lega contro il Comune

web-dr

Palermo città più trafficata d’Italia, Lega contro il Comune

web-dr |
giovedì 14 Gennaio 2021 - 11:52

“La classifica delle città più trafficate del mondo, il ‘Tom Tom Traffic Index’, è impietosa verso Palermo.

Nonostante in tutto il mondo si sia rilevato un calo di circa il 20%, a causa di Covid e lokcdown, il capoluogo siciliano guadagna il podio come città più trafficata d’Italia”.

Lo dicono Igor Gelarda, capogruppo in consiglio comunale della Lega a Palermo ed Elisabetta Luparello, responsabile provinciale della Lega Giovani. “La trentesima in Europa e la sessantesima in tutto il mondo, staccate nettamente ci sono città come Roma, Milano e Napoli, peggio di noi solo metropoli del calibro di Mosca, Nuova Delhi, Bangkok, Londra e San Paolo del Brasile – scrivono in una nota Gelarda e Luparello – solo per fare il nome di alcune città, grandi fino a quasi 30 volte la nostra”.

“Tra le città di medie dimensioni Palermo è la terza più trafficata d’Europa – sottolineano -, per capire il danno che subiamo per il traffico, ogni anno i palermitani passano 6 giorni pieni della loro vita, 140 ore circa, in più in auto con effetti devastanti per la loro salute, per la città e per l’ambiente. A Palermo un viaggio in auto che potrebbe durare 16 minuti e mediamente ne dura il doppio”.

I due leghisti puntano il dito sull’assessore comunale a Mobilità e ambiente: “Tutto questo è il chiaro frutto di una politica dissennata sul traffico, targata Giusto Catania che resterà nella storia come uno tra i peggiori assessori al traffico, che ha posto al centro della sua politica Ztl e tram. Un assessore che alla luce di questi dati avrebbe solo, come dignitosa scelta politica, quella delle dimissioni”, concludono Gelarda e Luparello.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684