Palermo, convenzione con Anas per gli interventi sui ponti - QdS

Palermo, convenzione con Anas per gli interventi sui ponti

web-la

Palermo, convenzione con Anas per gli interventi sui ponti

web-la |
martedì 23 Febbraio 2021 - 12:48
Palermo, convenzione con Anas per gli interventi sui ponti

Via libera per la convenzione tra Anas, Provveditorato opere pubbliche e Comune di Palermo per interventi relativi al ponte Corleone, al ponte Oreto e allo svincolo Perpignano.

Lo annuncia il deputato nazionale M5s Adriano Varrica che è stato il promotore di questo accordo, proponendolo e mettendo al tavolo le varie amministrazioni lo scorso ottobre.

“Nelle scorse ore – spiega – ho ricevuto la notizia dall’amministratore delegato di Anas del via libera per la firma della convenzione. A fine 2020 avevamo già trovato l’intesa sul testo, ma purtroppo gli uffici del Comune erano intervenuti chiedendo delle modifiche che hanno imposto un’ulteriore valutazione da parte degli altri soggetti coinvolti. Ho appena informato il sindaco di Palermo e gli ho chiesto di convocare la Giunta per procedere alla sigla di questo importante atto che sbloccherà interventi prioritari per la città”.

“Ho scritto una nota a Provveditorato, ANAS e Comune – aggiunge – affinchè nei prossimi giorni venga riconvocato il tavolo tecnico per definire in pochissimo tempo gli accordi operativi sulla manuntenzione del ponte Corleone, per la quale abbiamo già le risorse per le analisi approfondite, il monitoraggio e la progettazione, e per quella sul Ponte Oreto, dotata di integrale copertura finanziaria (circa 4 milioni di euro).

La situazione di questi ponti non ci consente di perdere un solo istante”. “Mi sento di ringraziare – conclude Varrica – il Provveditorato e Anas per lo spirito di servizio e la leale collaborazione istituzionale, come testimoniato dal risultato raggiunto. Sia chiaro che questa convenzione non comporta alcun disimpegno rispetto alla responsabilità su tali infrastrutture che resta in capo al Comune di Palermo che dovrà valutare e farsi carico di tutte le misure a tutela dell’incolumità pubblica”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684