Palermo, denunciati i titolari di due attività commerciali - QdS

Palermo, denunciati i titolari di due attività commerciali

redazione

Palermo, denunciati i titolari di due attività commerciali

mercoledì 29 Gennaio 2020 - 16:20

La Polizia municipale di Palermo ha denunciato i titolari di due attività commerciali, rispettivamente in via Pietro d’Aragona e in via Aurispa. L’operazione si inserisce nella pianificazione di interventi finalizzati alla tutela della salubrità degli alimenti, del consumatore e al contrasto all’abusivismo commerciale.

“In via Pietro d’Aragona – hanno scritto i vigili urbani – la titolare di un negozio di detersivi autorizzato per la vendita di prodotti non alimentari, di 38 anni, è stata segnalata all’Autorità giudiziaria per detenzione di materie esplodenti in locali pericolosi e perché esponeva, ai fini di vendita, prodotti alimentari in evidente cattivo stato di conservazione con gravi carenze igienico-sanitarie”.

Al loro arrivo, gli agenti del Caep hanno riscontrato all’interno del locale commerciale dodici bombole da dieci e cinquanta chili e nessuna misura di prevenzione antincendio. Tale circostanza, che rappresentava un rischio per l’incolumità degli abitanti del luogo, ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Da accertamenti amministrativi, inoltre, è emerso che l’attività commerciale, immediatamente interrotta, era priva del parere preventivo del Comando dei Vigili del fuoco. Le bombole sono state affidate a una ditta specializzata per essere trasferite in un luogo sicuro e autorizzato. Fuori dal negozio, sulla sede stradale, erano esposte al sole senza copertura 10.128 bottiglie d’acqua da 2 litri, di cui non è stato possibile accertare la provenienza. L’attività commerciale è risultata sprovvista dell’autorizzazione sanitaria e dell’autorizzazione per la vendita di prodotti alimentari. Infine, è stato accertato l’ampliamento della superficie di vendita. Le bottiglie sono state sequestrate perché pregiudizievoli per la salute pubblica e le sanzioni elevate ammontano a 9.350 euro.

In via Aurispa, invece, un venditore di frutta e verdura, occupava circa undici metri quadrati di suolo pubblico con rastrelliere in metallo e carrelli contenenti generi ortofrutticoli, impedendo la libera fruizione del marciapiede. Il gestore deteneva inoltre una bilancia illegale priva della prescritta marcatura Cee per la pesatura di prodotti alimentari sfusi.

Gli agenti del Caep hanno elevato sanzioni per un importo di 673 euro e segnalato il gestore del negozio, un 29enne, all’Autorità giudiziaria.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684