Palermo zona rossa? Si entra e si esce senza problemi, zero controlli - QdS

Palermo zona rossa? Si entra e si esce senza problemi, zero controlli

Luigi Ansaloni

Palermo zona rossa? Si entra e si esce senza problemi, zero controlli

mercoledì 07 Aprile 2021 - 18:15
Palermo zona rossa? Si entra e si esce senza problemi, zero controlli

Entrare e uscire dal capoluogo siciliano non è quella che si chiama impresa. Controlli zero, se si vuole prendere l'autostrada, spostarsi da città in città, si può senza problemi

Palermo zona rossa e città chiusa? Ecco, non proprio. Diciamo non esattamente. Anzi, ma anche no.

Entrare e uscire dal capoluogo siciliano non è quella che si chiama impresa, e non è certo difficile. Controlli zero, se si vuole prendere l’autostrada, spostarsi da città in città, andare verso Catania, Messina o Trapani, si è liberissimi di farlo.

Non c’è nessun tipo di controllo, di varco o quant’altro. Si dovrebbe poter lasciare la città solo in caso di inderogabili urgenze o necessità (questo recita la zona rossa), ma non è proprio così.

Nel primo giorno di “chiusura”, poi, ci sono auto per strada dalle prime ore del mattino, alcuni runners al Foro Italico, diversi palermitani in strada nei pressi dei mercati rionali e dei supermercati.

Tra le proteste dei comercianti restano chiusi i centri commerciali e alcune categorie di negozi quali calzature, abbigliamento, barbieri, parrucchieri e centri estetici.

Controlli soprattutto in centro, mentre in alcune zone della periferia sembra un giorno senza troppe restrizioni.

Oggi il mercatino di viale Campania è regolarmente aperto e popolato: tutto in piena regola, perché è consentita l’attività di ambulanti che vendono generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.

Le scuole elementari, gli asili nido e le materne sono aperte così come le prime classi della media. Il Comune fa sapere che le ville comunali sono chiuse in linea con l’ordinanza del presidente della Regione Siciliana.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684