Parenti, bar, negozi, spostamenti, cosa si potrà fare in Sicilia - QdS

Parenti, bar, negozi, spostamenti, cosa si potrà fare in Sicilia

web-la

Parenti, bar, negozi, spostamenti, cosa si potrà fare in Sicilia

web-la |
lunedì 11 Gennaio 2021 - 20:25
Parenti, bar, negozi, spostamenti, cosa si potrà fare in Sicilia

Dato per scontato che nell'Isola, dopo il Dpcm, previsto tra il 14 e il 15 gennaio, ci saranno ulteriori restrizioni, il Governo e il ministro Speranza hanno già lasciato trapelare qualcosa.

Tante le ipotesi, poche le certezze, ma qualcosa già trapela. Dato per scontato che in Sicilia dopo il Dpcm, previsto tra il 14 e il 15 gennaio, ci saranno ulteriori restrizioni, il Governo e il ministro Speranza hanno già lasciato trapelare qualcosa.

L’Isola oscilla tra zona rossa e zona arancione, anche se non sono molti che quasi sperano persino nella prima ipotesi.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, uno dei fautori del “chiudere tutto”, in un’intervista ha detto, senza giri di parole: “Meglio tutti fermi 15 giorni che 6 mesi d’agonia”.

MOVIDA

Le fonti riferiscono inoltre che ci sarà una stretta sulla movida, con il divieto di asporto per i bar dopo le 18. Secondo i tecnici, sono fonte di assembramenti (aperitivi e altro).

NEGOZI

Non sono piaciute le strade piene per lo shopping e l’affollamento nei negozi. Quindi, una stretta potrebbe arrivare anche in questo settore.

PARENTI E VISITE

“Per quanto riguarda gli ospiti a casa pensiamo di conservare la norma che abbiamo applicato nelle feste”, ha detto Speranza si è rivolto ai governatori illustrando i contenuti del Dpcm.

Non ci saranno controlli nelle case ma nelle zone dove gli spostamenti sono vietati sarà consentito andare in due adulti e minori di 14 anni a trovare amici e parenti(sempre all’interno della Regione, e sempre nell’ambito di un solo spostamento/visita al giorno).

Qualcuno ha fatto notare che la maggior parte dei contagi avviene in famiglia, ma questo punto non sembra essere toccato.

SPOSTAMENTI

Tra le altre misure ormai certe il divieto di spostamento tra regioni anche se gialle e l’introduzione di una zona bianca” per le regioni che potranno contare un Rt sotto lo 0,50, obiettivo che al momento non sembra facilmente raggiungibile.

LE FASCE

Scontato poi il mantenimento in fasce “colorate” ma con due novità che il governo, nonostante le resistenze delle regioni che chiedono di introdurre criteri omogenei rispetto ai tamponi eseguiti, vuole introdurre ad ogni costo.

Con Rt uguale o superiore a 1 le regioni entreranno automaticamente in zona arancione, con Rt superiore a 1,25 scatterà la zona rossa. E qui la Sicilia rischia.

COPRIFUOCO

Nel Dpcm entrerà poi la conferma del coprifuoco dalle 22 alle 5.

SCI, PALESTRE, MUSEI E CINEMA

Nessuno spiraglio sembra esserci per la riapertura degli impianti sciistici e per piscine, palestre, anche se su questi temi nelle prossime ore ci sarà una riunione del Cts. Qualche speranza in più per i musei (ma solo nelle zone gialle), rimangono chiusi i cinema.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684