Parlamento europeo, Caterina Chinnici nelle commissioni Libe e Cont - QdS

Parlamento europeo, Caterina Chinnici nelle commissioni Libe e Cont

redazione

Parlamento europeo, Caterina Chinnici nelle commissioni Libe e Cont

sabato 06 Luglio 2019 - 03:19
Parlamento europeo, Caterina Chinnici nelle commissioni Libe e Cont

Si tratta di una conferma. Fino al 2024 tornerà a occuparsi di Controllo dei bilanci e di Libertà civili, Giustizia e Affari interni. "Lavoro sulla definizione giuridica di criminalità organizzata"

Caterina Chinnici, eurodeputata del gruppo S&D sarà componente delle commissioni Libe (Libertà civili, Giustizia e Affari interni) e Cont (Controllo dei bilanci) nel corso della legislatura 2019-2024 del Parlamento Europeo.

La composizione delle nuove commissioni è stata definita durante la sessione d’apertura che si è svolta questa settimana a Strasburgo. Sia nella Libe che nella Cont l’europarlamentare siciliana ha già lavorato durante il quinquennio scorso, occupandosi di importanti dossier poi approvati dall’assemblea legislativa.

Tra questi il regolamento che ha istituito la Procura Europea, quello sul riconoscimento degli ordini di confisca dei patrimoni illeciti e le direttive sulle unità di intelligence finanziaria, sul contrasto al terrorismo, sulle banche dati per il corretto funzionamento dell’area Schengen di libera circolazione e sul giusto processo minorile in Ue.

“Considero – ha commentato Caterina Chinnici – l’essere stata confermata in queste due commissioni un riconoscimento al lavoro svolto nella precedente legislatura. E soprattutto avrò l’occasione per cercare di dare ulteriore sviluppo alla legislazione contro la criminalità organizzata e per potenziare l’azione di contrasto su scala europea, oltre che per proseguire nell’impegno a tutela dei diritti e delle libertà fondamentali”.

“Tra gli obiettivi specifici – ha aggiunto – c’è quello di continuare a stimolare il dibattito politico e istituzionale sull’adozione di una definizione giuridica comune di criminalità organizzata, un presupposto fondamentale per valorizzare al massimo gli strumenti europei anticrimine sia nuovi che preesistenti”.
COM/GIU S45 QBKS

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684