Rifiuti Partinico, pronto a partire il mega appalto settennale - QdS

Rifiuti Partinico, pronto a partire il mega appalto settennale

Vincenza Grimaudo

Rifiuti Partinico, pronto a partire il mega appalto settennale

giovedì 22 Luglio 2021 - 00:03

Siglata la firma del contratto normativo per lo smaltimento e la raccolta della spazzatura in sei comuni della provincia. Tra ottobre e novembre si partirà con nuovo servizio da 62 milioni di euro

PARTINICO (PA) – Si avvicina l’avvio del mega appalto di sette anni per la raccolta e smaltimento dei rifiuti nei comuni di Partinico, Capaci, Borgetto, Belmonte Mezzagno, Santa Flavia e Ustica. In questi giorni è stata apposta la firma del contratto normativo, a seguire la vincitrice della gara dovrà presentare le polizze, ed infine arriverà la stipula del contratto attuativo. Tra ottobre e novembre si dovrebbe finalmente partire con il nuovo servizio da ben 62 milioni di euro complessivi.

“Gli adempimenti sono in corso – afferma Natale Tubiolo, presidente del consiglio di amministrazione dell’Srr Palermo area metropolitana, attuale società che ha in gestione il servizio – e contiamo di chiudere tutto nei tempi più brevi possibili. L’interesse di tutti è che si arrivi al più presto a questa nuova gestione che garantirà una migliore efficienza del servizio. Per cui metterò al massimo il piede sull’acceleratore per completare il necessario iter burocratico e arrivare alla firma del nuovo contratto, con l’immissione in servizio della ditta. Giunge a compimento – conclude Tubiolo – un procedimento oggettivamente complesso che si perfezionerà davanti al notaio con la firma del contratto d’appalto”.

L’Urega, la stazione appaltante della Regione, aveva assegnato la gara già qualche mese fa alla ditta Dusty di Catania, unica partecipante, che ha offerto un ribasso dello 0,5% su un importo di 62 milioni di euro. Per questi territori, una volta entrato a regime il servizio, si andrebbe a risolvere in via definitiva ogni tipo di discontinuità delle varie attività legate alla raccolta e allo smaltimento della spazzatura che in alcuni casi ha creato in passato anche delle pesanti emergenze rifiuti. Si va così a chiudere il cerchio finalmente anche in questi comuni, gli ultimi dell’ambito che hanno completato la procedura facenti parte della Srr Palermo area metropolitana.

Parliamo di un territorio di 75 mila abitanti che si estende per 182 chilometri quadrati. Con questo progetto l’intero territorio sarà coperto dalla raccolta “porta a porta”, ad eccezione della sola Partinico che per la sua vastità vedrà le zone più periferiche raggiunte da un servizio di “raccolta stradale di prossimità” attraverso l’attivazione di 18 postazioni. Mega appalto che prevede il raggiungimento almeno del 65% di raccolta differenziata e il recupero di materia prima di almeno il 50%.

Nello specifico su Partinico il nuovo piano rifiuti prevede una diminuzione del costo annuale del servizio di circa 400 mila euro rispetto all’altro progetto in ballo che era stato portato avanti dalla precedente amministrazione dell’allora sindaco Salvo Lo Biundo e mai in realtà attuato, né tantomeno votato in consiglio comunale. Il costo annuale è stato portato a 5,7 milioni di euro e prevede il potenziamento della raccolta differenziata “porta a porta” e la capillare attività nelle periferie dove saranno installati ben 18 punti di raccolta.

I cassonetti saranno chiusi con dei lucchetti in modo che ogni cittadino, munito di chiave, potrà depositare la spazzatura nei contenitori, separati per tipologia di rifiuti, in base al piano di raccolta. Previsto anche il potenziamento della pulizia delle caditoie, che passeranno dalle attuali 40 a 400, la raccolta degli oli esausti e degli indumenti con l’installazione di 14 colonnine di raccolta dell’olio e ulteriori punti di raccolta per gli indumenti.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684