Ponte sullo Stretto, De Micheli, "Sia strumento di sviluppo” - QdS

Ponte sullo Stretto, De Micheli, “Sia strumento di sviluppo”

redazione web

Ponte sullo Stretto, De Micheli, “Sia strumento di sviluppo”

sabato 01 Agosto 2020 - 07:01
Ponte sullo Stretto, De Micheli, “Sia strumento di sviluppo”

La ministro ne ha parlato all'Ars come "strumento di una nuova mobilità nazionale" in un incontro voluto dal segretario regionale del Pd Barbagallo. Secondo il quale “le infrastrutture sono fondamentali per lo sviluppo e la crescita della Sicilia"

“Il Ponte sullo Stretto può essere lo strumento di una nuova mobilità nazionale”.

Lo ha detto ieri la ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli parlando nei Giardini Reali di Palazzo dei Normanni durante un incontro sul tema “Infrastrutture, trasporti, continuità territoriale: l’impegno del Partito Democratico per lo sviluppo della Sicilia” voluto dal segretario regionale dem Anthony Barbagallo e al quale erano presenti Il ministro ha poi proseguito, rivolgendosi a numerosi iscritti del Pd, oltre al capogruppo all’Ars Giuseppe Lupo e al deputato Antonello Cracolici, tanti amministratori locali e iscritti al Pd.

“Il Ponte sullo Stretto – ha detto – ha senso se rientra in una nuova mobilità nazionale. Credo che decisioni così importanti, per il futuro di due regioni ma anche con un impatto sulla politica dei trasporti nazionali, debbano essere valutate con attenzione e con il giusto approfondimento”.

“Di certo – ha aggiunto – il Ponte non può essere un obiettivo ma uno strumento”.

“Quando si arriva in Sicilia – ha spiegato la ministro – devi poterla girare, altrimenti non si comprenderebbero le ragioni di una scelta su una infrastruttura di questa portata. C’è un prima e successivamente decideremo anche il dopo”.

Nel corso del suo intervento il ministro ha ribadito l’attenzione del Governo e del suo Ministero in particolare nei confronti della Sicilia, chiedendo di mantenere un “contatto e un confronto anche settimanale sulle iniziative e le opere necessarie”.

Barbagallo ha ribadito che “le infrastrutture sono fondamentali per lo sviluppo e la crescita, non solo economica, della Sicilia”.

E al presidente della Regione Musumeci, che ha disertato ieri l’inaugurazione del viadotto Himera, ha detto di “smettere di fare polemiche e continuare con accuse infondate e rancorose: si assuma invece le proprie responsabilità e vigili sulle innumerevoli inadempienze del Consorzio Autostrade siciliane”.

“Dobbiamo guardare al futuro e non al passato – ha detto al proposito la ministro De Micheli – e la scelta di Musumeci di non partecipare all’inaugurazione fa parte del passato e nessuno se ne ricorderà. Si ricorderanno che è stato realizzato, con fatica e in condizioni difficili, quel viadotto. Non si ricorderanno neppure del ministro, ma delle opere che abbiamo lasciato e che sono strategiche per lo sviluppo di questa regione”.

Prima dell’incontro la Ministro era stata ricevuta dal presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè e con lui aveva compiuto un tour del Palazzo reale, con tappa obbligata nella Cappella Palatina.

Al termine dell’incontro il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, ha consegnato alla Ministro una lettera per affinché vigili sul rispetto dei tempi di realizzazione di un’opera pubblica fondamentale per il territorio, la SS 284, in particolare il tratto Bronte-Adrano, atteso da numerosi anni e stoppata da estenuanti lungaggini burocratiche”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684