Post-lockdown, un italiano su tre è depresso, l’arteterapia combatte ansia e irritabilità - QdS

Post-lockdown, un italiano su tre è depresso, l’arteterapia combatte ansia e irritabilità

redazione

Post-lockdown, un italiano su tre è depresso, l’arteterapia combatte ansia e irritabilità

venerdì 14 Agosto 2020 - 00:00

Così si sono ritrovati milioni di italiani all’indomani del lockdown, come dimostrano diversi studi recenti. Secondo l’Università Vita-Salute San Raffaele i disturbi del sonno interessano oggi oltre una persona su due (55%), e quasi una su tre (30%) si sente depressa.

Dallo studio della Fondazione Libellula, emerge, un sensibile aumento di irritabilità, insonnia e agitazione, soprattutto tra le donne: più della metà (52%) si sente triste e c’èuna diffusa paura nei confronti del futuro, soprattutto lavorativo. Una situazione di forte stress emotivo, che non può e non deve essere ignorata nè da chi la prova, nè da medici e politici, che devono impegnarsi per risolverla al più presto, prima che si trasformi in un disagio profondo e permanente. Tra i rimedi più semplici ed immediati per contrastare queste emozioni negative c’è l’arteterapia.

Nel nostro paese, l’arteterapia è utilizzata spesso come terapia di supporto nel trattamento di patologie come Alzheimer o Parkinson, o proposta agli anziani, a persone con disabilità o con disturbi di personalità e di dipendenza (tossicodipendenza, alcolismo). In Italia, però, l’arteterapia oggi è ancora considerata come una terapia psicodinamica, mentre in altri paesi come il Regno Unito, gli Stati Uniti d’America e il Canada, èriconosciuta come una vera e propria psicoterapia.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684