Promozione e tutela dei diritti umani in una rassegna teatrale di due giorni - QdS

Promozione e tutela dei diritti umani in una rassegna teatrale di due giorni

redazione

Promozione e tutela dei diritti umani in una rassegna teatrale di due giorni

mercoledì 21 Ottobre 2020 - 00:00

Al via domani alle 21 a Palermo il “Raizes festival” con lo spettacolo “L’ultima era”
La direzione artistica è affidata ad Alessandro Ienzi, avvocato palermitano

PALERMO – Una due giorni parlando di diritti attraverso il teatro. Il 22 e 23 ottobre, la compagnia “Raizes teatro”, in partenariato con l’assessorato alle Culture del Comune di Palermo presenta “Raizes festival”, rassegna teatrale per la promozione e tutela dei diritti umani.

La direzione artistica è affidata ad Alessandro Ienzi, avvocato del foro di Palermo, autore, regista e attore. La compagnia Raizes propone tre rappresentazioni, ispirate a vicende di privazione e negazione dei diritti tratte dalla cronaca locale e internazionale.

Si parte con “L’ultima era” il 22 ottobre alle 21: un viaggio di musica e parole tra gli innumerevoli disastri ecologici che hanno messo a repentaglio l’ecosistema, determinando un depauperamento delle risorse naturali presenti sul pianeta. È tempo di agire per salvare la Terra, questa la suggestione proposta dallo spettacolo, diretto dallo stesso Ienzi, con Patrick Andrade Mendes, Lamin Drammeh, Giuseppe Di Raffaele, Marina Mazzamuto, Andrea Parlato, Lorenzo Randazzo. Lo spettacolo sarà preceduto da una conferenza sulla tutela ambientale dal titolo “Ambiente Sicilia”.

Il 23 Ottobre alle 19 andrà in scena “La Bambinanza” con Patrick Andrade Mendes, Giuseppe Di Raffaele e Lorenzo Randazzo, regia Alessandro Ienzi, trilogia dell’infanzia promossa dall’intergruppo per la tutela dell’infanzia del Parlamento Ue, già in scena a Bruxelles in occasione del trentesimo anniversario della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo. A seguire alle 21 “Andrea&Andrea”, una riflessione sulla parità e libertà di genere e sulla libertà nella determinazione della propria sessualità; la scelta di una sessualità diversa che comporta lo scontro con le famiglie e con la società, le storie, tratte da episodi di cronaca locale saranno interpretate da Andrea Parlato e Giulia Brancato, per la regia di Alessandro Ienzi.

L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative anti Covid 19, l’ingresso sarà contingentato, sarà obbligatorio mantenere la mascherina per tutta la durata dello spettacolo e compilare autodichiarazione e modulo con i dati personali all’ingresso.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684