Quattro raccolte fondi sulla Rai - QdS

Quattro raccolte fondi sulla Rai

redazione

Quattro raccolte fondi sulla Rai

sabato 30 Maggio 2020 - 00:00

ROMA – Quattro campagne, uno stesso obiettivo: rispondere anche con la solidarietà all’emergenza economico-sociale che ha investito il nostro Paese a causa del coronavirus. È questo filo comune a legare le quattro raccolte fondi che, selezionate e promosse dalla Responsabilità Sociale Rai, andranno in onda sulle reti del servizio pubblico nelle quattro settimane di giugno.

Si comincia, dal primo al 7 giugno, con la campagna ‘Insieme per fermare il Covid’, promossa da Anci (l’associazione dei Comuni italiani), Asi (Automotoclub Storico Italiano) e Unicef Italia con il coordinamento della Cabina di regia ‘Benessere Italia’ della presidenza del Consiglio dei ministri: i fondi raccolti saranno utilizzati per fornire buoni spesa alle famiglie bisognose nei Comuni che l’Anci indicherà come particolarmente vulnerabili.

Dall’8 al 14 giugno la campagna promossa dai frati del Sacro Convento di Assisi ‘Con il cuore, nel nome di Francesco’: il ricavato servirà a dare un aiuto a famiglie e piccole imprese in difficoltà e a sostenere l’attività della Mensa dell’Antoniano a Bologna e dell’Opera San Francesco a Milano. L’iniziativa sarà promossa anche all’interno della ‘maratona di solidarietà’ con Carlo Conti e Gianni Morandi, in diretta su Rai1 in prima serata martedì 9 giugno dalla Basilica di Assisi.

Sarà la Fondazione Albero della Vita a promuovere la raccolta fondi nella settimana dal 15 al 21 giugno. La campagna mira a sostenere programmi di supporto ai bambini e alle famiglie in povertà assoluta colpite dal Covid-19 nelle periferie di Milano, Genova, Napoli, Catanzaro e Palermo: l’obiettivo è trovare risorse concrete per frenare l’impoverimento delle famiglie e motivare i genitori ad investire nell’educazione.

Dal 22 al 28 giugno toccherà alla Fondazione banco alimentare ricordare che ‘La fame non va in vacanza’. Si chiama così la campagna che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sulla povertà alimentare, un fenomeno in drammatica crescita. I fondi raccolti diventeranno cibi da far avere a chi si trova in situazione di bisogno.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684