Razza, "Vaccini sicuri, a breve la decisione sulla ripresa" - QdS

Razza, “Vaccini sicuri, a breve la decisione sulla ripresa”

Luigi Ansaloni

Razza, “Vaccini sicuri, a breve la decisione sulla ripresa”

lunedì 15 Marzo 2021 - 19:09

"Vaccinarsi è sicuro è proseguiremo con la vaccinazione, dobbiamo però attendere la giornata di domani e la decisione di Ema". Sono queste le parole dell'assessore regionale alla salute Ruggero Razza dopo la sospensione AstraZeneca

“Vaccinarsi è sicuro è proseguiremo con la vaccinazione, dobbiamo però attendere la giornata di domani e la decisione di Ema”. Sono queste le parole dell’assessore regionale alla salute Ruggero Razza dopo la sospensione AstraZeneca.

“Ho firmato la sospensione delle vaccinazioni in attesa delle decisioni che nella giornata di domani dovrebbero essere assunte dall’Ema – ha aggiunto -. Quello che sta accadendo in queste giornate è il segnale che il fenomeno della farmacovigilanza funziona in maniera tempestiva immediata e nell’interesse dei cittadini“.

“Fa male quello che sta succedendo in queste ore, c’era grande entusiasmo da parte di centinaia di migliaia di siciliani. L’Oms ha ribadito ulteriormente che il vaccino è assolutamente sicuro, questo ho il dovere di dirlo perché in Sicilia sono oltre 115 mila i cittadini che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca, e le evidenze scientifiche chiarite da Aifa ed Ema indicano con chiarezza che il vaccino è sicuro. Lo stop dell’Aifa arriva per un motivo di precauzione, anche per rassicurare i tanti cittadini preoccupati”.

Razza ha annunciato che domani dalle 15 saranno al via le prenotazioni per soggetti estremamente fragili in Sicilia e ha anche comunicato che nei prossimi giorni saranno consegnate meno dosi di vaccino AstraZeneca.

Anche il presidente della Regione Nello Musumeci ha detto la sua. “A questo punto, noi per primi, attendiamo risposte dalle autorità sanitarie europee e nazionali – dice Musumeci -. Tutti i nostri hub vaccinali, approntati per garantire migliaia di somministrazioni giornaliere, sono pronti alla riconversione delle dosi AstraZeneca bloccate, doverosamente, con altri vaccini.

I siciliani hanno diritto a veder tutelata la loro salute! Nessuna polemica, ma al governo nazionale chiedo di aiutare chi è sul territorio a spiegare ai cittadini come comportarsi.

Non si può mettere in discussione la campagna vaccinale. Tutti vogliamo tornare a vivere”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684