Recovery Fund, rilancio economico per 8 imprese su 10 - QdS

Recovery Fund, rilancio economico per 8 imprese su 10

redazione

Recovery Fund, rilancio economico per 8 imprese su 10

mercoledì 16 Dicembre 2020 - 00:00

ROMA – Per più di 8 impresa su 10 (86%) con il recovery plan ci sarà il rilancio dell’economia e del lavoro in Italia seppur con tempi e velocità diverse. è quanto emerge dalla prima indagine dell’Unione europea delle cooperative (Uecoop) fra un campione nazionale di aziende sulle risorse da mettere in campo per attutire gli effetti del virus sul sistema produttivo. Se l’atteggiamento è sostanzialmente positivo un’ampia maggioranza del 77% crede che il rilancio arriverà probabilmente solo fra 2 o 3 anni mentre solo il 9% non ha dubbi sull’efficacia degli aiuti che saranno stanziati. C’è poi una nicchia del 14% che invece non ha alcuna fiducia e le risorse del recovery non riusciranno a rilanciare economia e lavoro in Italia.
Il rischio è che gli aiuti di Bruxelles arrivino troppo tardi per recuperare il terreno perso e difendere i livelli occupazionali considerato che a marzo scade anche il blocco dei licenziamenti. In questo momento storico segnato da una pandemia senza precedenti è necessario intervenire al più presto snellendo tutte quelle procedure burocratiche che rischiano di far perdere tempo prezioso per salvare aziende e posti di lavoro. Tutti riconoscono l’esigenza di fare prestoma secondo 1 impresa su 2 (51%) servirà almeno un anno per vedere in Italia i soldi del Recovery Plan europeo, il 18% delle imprese pensa che le risorse potrebbero arrivare addirittura entro 6 mesi, più di 1/5 delle realtà (21%) è convinto che per i soldi del recovery ci vorranno addirittura due anni mentre esiste un 10% di super pessimisti che dicono che non si vedrà mai un centesimo di quegli aiuti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684