Referendum, Mulè (Fi): “Di Maio pensi a pescatori sequestrati” - QdS

Referendum, Mulè (Fi): “Di Maio pensi a pescatori sequestrati”

redazione

Referendum, Mulè (Fi): “Di Maio pensi a pescatori sequestrati”

giovedì 17 Settembre 2020 - 10:53
Referendum, Mulè (Fi): “Di Maio pensi a pescatori sequestrati”

“Oramai Di Maio passa le sue giornate a comiziare per il ‘Sì’ e a raccontare frottole: prima nominava impropriamente Nilde Jotti salvo poi essere sbugiardato per bene e non citarla più; poi ha iniziato con la storiella dei risparmi ma l’aritmetica gli ha suggerito di cambiare cavallo. Così si è rifugiato sul rapporto tra parlamentari e abitanti ma anche qui si è scontrato con il muro della realtà come dimostra oggi Openpolis: con questa riforma scellerata il rapporto tra abitanti e rappresentanza parlamentare passerebbe da 96mila cittadini per deputato a 151.210 cittadini per deputato, rapporto che supererebbe qualsiasi altro confronto in Europa.

Con l’Italia che vanterebbe un unico e solo record: quello di essere il Paese con la peggior e la più diseguale rappresentanza parlamentare rispetto alla densità demografica. Consigliamo a Di Maio, visto il suo pregiato incarico di ministro degli Esteri di dedicarsi anima e corpo alla vicenda dei 18 pescatori siciliani sequestrati da tre settimane senza motivo dai libici invece di fare il ministro part time per sostenere le ragioni di una riforma populista, demagogica e oscena”. Lo afferma, in una nota, Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684