Regione, dopo le polemiche sui fannulloni, concorso per 1.340 laureati e diplomati - QdS

Regione, dopo le polemiche sui fannulloni, concorso per 1.340 laureati e diplomati

redazione web

Regione, dopo le polemiche sui fannulloni, concorso per 1.340 laureati e diplomati

sabato 24 Ottobre 2020 - 09:45

Dopo le polemiche sui fannulloni, la Regione siciliana assumerà 1.340 diplomati e laureati: 1.300 posti saranno messi a bando per rimpinguare il personale dei Centri per l’impiego, altre 40 posizioni si libereranno negli uffici.

Gli avvisi pubblici andranno in giunta la settimana prossima, da quel momento la macchina della selezione si metterà in moto per andare in porto – secondo le stime dei dipartimenti Lavoro e Funzione pubblica diffuse da Repubblica Palermo – entro la fine dell’anno, quando dovrebbe essere celebrata la prima prova.

La porzione più consistente della selezione è quella dei Centri per l’impiego.

La metà dei posti sarà riservata ai laureati, mentre per gli altri sarà sufficiente il diploma: in entrambi i casi la Regione ha intenzione di affidarsi alla commissione Ripam, l’organismo interministeriale che gestisce i concorsi nella pubblica amministrazione e li attua tramite la piattaforma Formez.

La selezione, o almeno la preselezione dei candidati, avverrà con un test di cultura generale con domande a risposta multipla. Intanto la Regione mette i motori avanti sulla riorganizzazione del personale: martedì alle 16 si avvierà il confronto con i sindacati, che però hanno già confermato la protesta in programma il giorno prima per contestare le battute di Musumeci contro i dipendenti, giudicati “inutili nel 70 per cento dei casi”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684