Rifiuti in primo piano per Ambiente e Antimafia - QdS

Rifiuti in primo piano per Ambiente e Antimafia

Giovanna Naccari

Rifiuti in primo piano per Ambiente e Antimafia

martedì 05 Novembre 2019 - 00:00
Rifiuti in primo piano per Ambiente e Antimafia

Vitalizi, al lavoro in commissione per ridurre gli assegni

Palermo – Rifiuti in primo piano nelle commissioni Ambiente e Antimafia. Le norme sugli Ato e la gestione dei rifiuti sono all’attenzione della commissione Ambiente, che continua i lavori anche sulla pianificazione territoriale.

Nell’agenda della commissione Antimafia continuano le audizioni degli ex dirigenti generali dei Dipartimenti Energia e Rifiuti sul ciclo dell’immondizia. In calendario c’è anche il voto alla relazione sull’inchiesta in merito al mercato ortofrutticolo di Vittoria.

In commissione Attività produttive è di scena il tartufo dei Nebrodi con i disegni di legge che mirano alla raccolta e alla coltivazione del pregiato fungo. I piani industriali della ST Microeletronics di Catania, la distribuzione dei carburanti in Sicilia, i distretti produttivi di Ragusa e il Consorzio di bonifica della Sicilia orientale sono i temi delle audizioni.

La commissione Cultura ascolta l’assessore al Lavoro sul licenziamento del personale del Consorzio Stabile Olimpo e l’assessore all’Istruzione sulle borse di studio previste dalla legge 62/2000 in favore dei Comuni.

La commissione Salute esamina le proposte di legge che riguardano la violenza di genere e la clownterapia. La difesa dei diritti civili di chi è sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio e la musicoterapia nella riabilitazione e negli ospedali sono in primo piano nelle audizioni con l’assessore regionale alla Salute.

La commissione Statuto valuta la proposta di risoluzione sui rapporti finanziari Stato-Regione.

La commissione Vitalizi continua i lavori sulla riduzione degli assegni a seguito di norme nazionali.

Twitter:@gionaccari

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684