Escursionista infortunato sull'Etna, salvato dal soccorso alpino - QdS

Escursionista infortunato sull’Etna, salvato dal soccorso alpino

web-mp

Escursionista infortunato sull’Etna, salvato dal soccorso alpino

web-mp |
domenica 28 Novembre 2021 - 16:43

Neve, forti raffiche di vento gelido, nebbia e temperatura sotto lo zero hanno accompagnato i tecnici durante tutta l’ operazione di recupero resa ancora più impegnativa dal sopraggiungere del buio

Intervento in corso per un infortunato sul versante sud dell’Etna, a quota 2246 m s.l.m. in uno dei canaloni che intersecano la schiena dell’asino, oltre la lapide Malerba.

Sul posto stanno operando gli uomini della Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano insieme ai militari del SAGF di Nicolosi.

Le operazioni di recupero sono rese difficoltose dalle pessime condizioni meteorologiche.

Aggiornamento ore 19

Si è concluso intorno il recupero di un escursionista scivolato in un canalone che interseca la Schiena dell’Asino, nel versante sud dell’Etna, a 2246 m s.l.m.

l Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano (SASS) è stato allertato dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi (SAGF), in base al protocollo d’intesa che vige a livello nazionale.

Il malcapitato, G. M. di 56 anni, nonostante l’equipaggiamento adeguato per il tipo di escursione, ramponi e abbigliamento tecnico, nella tarda mattinata di oggi, 28 novembre, è scivolato all’interno di uno dei canaloni che si affaccia alla Valle del Bove, procurandosi la sospetta frattura di un arto inferiore. Gli amici non hanno potuto fare altro che allertare i soccorsi tramite il 118.

Le squadre del SASS e del SAGF hanno raggiunto il malcapitato che, dopo essere stato medicalizzato e stabilizzato, è stato posizionato nella barella portantina intorno alle 15:00 per procedere, con tecniche alpinistiche, nella discesa verso il piazzale di piano dei pompieri dove, ad attendere, c’era un’ambulanza del 118.

Neve, forti raffiche di vento gelido, nebbia e temperatura sotto lo zero hanno accompagnato i tecnici durante tutta l’ operazione di recupero resa ancora più impegnativa dal sopraggiungere del buio. Le operazioni hanno visto in azione i militari del SAGF di Nicolosi, i volontari delle Stazioni Alpine Etna Sud ed Etna Nord e della Stazione Speleologica Sicilia del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico servizio regionale Siciliano.
Gli uomini del SASS e dei SAGF ringraziano il rifugio Giovanni Sapienza per aver provveduto a donare bevande calde per il ristoro a termine dell’impegnativo soccorso.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684