Dal calcetto al cinema, ecco i grandi ritorni da lunedì della Sicilia zona gialla - QdS

Dal calcetto al cinema, ecco i grandi ritorni da lunedì della Sicilia zona gialla

Luigi Ansaloni

Dal calcetto al cinema, ecco i grandi ritorni da lunedì della Sicilia zona gialla

sabato 15 Maggio 2021 - 12:32

Finalmente dopo quasi un mese di purgatorio, la Sicilia riapre. E si spera, questa volta, definitivamente. TUTTE LE REGOLE

Habemus zona gialla. Finalmente dopo quasi un mese di purgatorio, la Sicilia riapre. E si spera, questa volta, definitivamente.

“Non è un liberi tutti”, ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci, ma è comunque una ripartenza. E con i vaccini a 40enni e 50enni, stavolta l’epidemia potrebbe davvero essere un ricordo.

COSA DI PUO’ FARE

Con l’ingresso in zona gialla sono sempre consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dal territori.

Fino al 15 giugno, però, è possibile tra le 5 e le 22 un solo spostamento una volta al giorno verso un’abitazione privata, in un massimo di 4 persone oltre ai minorenni sui quali si esercita la responsabilità genitoriale.

Via libera anche a ristoranti, bar, pub, gelaterie, pasticcerie «con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, anche a cena» nel rispetto degli orari del coprifuoco e dei protocolli di sicurezza. Coprifuoco che, pare, tra qualche giorno verrà spostato alle 23.

L’apertura dei locali al chiuso, solo a pranzo, al momento è invece fissata dal decreto all’1 giugno.

Si anche ai lidi, con

Riaprono i musei, i teatri, i cinema, le sale da concerto e altro. Obbligatoria però la prenotazione dei posti a sedere e il rispetto di un metro di distanza tra gli spettatori (ad eccezione dei conviventi).

La capienza non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e comunque non possono esserci più di mille spettatori all’aperto e 500 al chiuso.

Si torna a fare qualsiasi tipo di sport all’aperto (come l’amato calcetto), anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi. Riaprono le piscine all’aperto mentre per le palestre bisognerà aspettare l’1 giugno.

COSA NON SI PUO’ FARE

Restano invece vietate tutte le attività in sale da ballo, discoteche e le feste private.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684