Siracusa, presentati tredici progetti di Democrazia partecipata - QdS

Siracusa, presentati tredici progetti di Democrazia partecipata

Luigi Solarino

Siracusa, presentati tredici progetti di Democrazia partecipata

venerdì 05 Agosto 2022 - 09:11

Dalla riqualificazione sostenibile dell’Arenella, al giardino urbano per Ortigia: ci sarà tempo per scegliere tra le proposte da oggi e fino al 26 agosto. Un massimo di 15000 euro per ogni iniziativa

SIRACUSA – Sono tredici i progetti di Democrazia partecipata ammessi a consultazione popolare per l’annualità 2021 per concorrere all’assegnazione dei 50 mila euro disponibili. Ciascun progetto potrà beneficiare di un massimo di 15 mila euro.

Grazie alla collaborazione con la no profit messinese “Parliament Watch Italia”, che al tema della democrazia partecipata dedica l’iniziativa “Spendiamoli Insieme” e che si avvale di un partenariato tecnologico con la milanese BIPart, quest’anno sarà possibile esprime la preferenza solo online dal oggi al 26 agosto. Detti progetti sono stati presentati, presso la sala “Ferruzza Romano” del Plemmirio, dal primo cittadino, Francesco Italia, e dall’assessore comunale alle Politiche sociali, Concetta Carbone.

Grazie all’intesa con PWI i siracusani potranno esprimere la propria preferenza attraverso la piattaforma digitale https://spendiamolinsieme.bipart.it/ nella quale si trovano riepilogate tutte le informazioni utili alla valutazione dei cittadini.

Un meccanismo che agevola le scelte della collettività facilitando al contempo i lavori di “spoglio” da parte degli uffici comunali. Parliament Watch Italia analizza i processi di partecipazione dei Comuni siciliani, raccogliendo e pubblicando su www.spendiamolinsieme.it tutte le informazioni reperibili, anno per anno e territorio per territorio, dal 2016 a oggi.

“Tutti i progetti – hanno affermato il sindaco Italia e l’assessore Carbone – sono quasi un compendio delle tante forme in cui i cittadini sono capaci di declinare il proprio amore per la città e la voglia di impegnarsi per migliorarne il presente e il futuro. Un protagonismo civico che è il principale e irrinunciabile valore dei processi di partecipazione comunitaria. E d’altronde questa partecipazione, che noi abbiamo sempre auspicato, ci permette di conoscere esigenze o individuare soluzioni a problematiche che spesso possono sfuggire anche agli amministratori più attenti”.

“L’attività sviluppata per Siracusa – ha detto da remoto Giuseppe D’Avella di Parliament Watch –-ci sta ‘insegnando’ il valore delle relazioni, umane, professionali, civiche e politiche. La piattaforma software ha l’obiettivo di mettere in rete le Amministrazioni virtuose, i cittadini, e le Amministrazioni con i cittadini attraverso lo scambio di informazioni per sviluppare un effetto moltiplicatore. Questo deve essere uno sforzo di tutti e può avvenire solo considerando la nostra attività e quella delle Amministrazioni con i bilanci partecipativi come un percorso partecipativo comune”.

Le idee progettuali proposte dai cittadini e tra le quali i siracusani dovranno scegliere quelle più meritevoli di attuazione sono le seguenti: “Cartellonistica bilingue per le Mura Dionigiane”; “Mamme e papà… non più soli”; “Parcheggio La Fenice Via Taormina”; “Parco del Borgo”; “Parco di via Sicilia”; “Piedi liberi – Largo Empedocle”; “RianimiAMO Siracusa”; “Rifiutiamoci – Un giardino per Ortigia”; “Riqualificazione Piazza Conte Rosso”; “Riqualificazione sostenibile Costa Arenella”; “Scerbatura aggiuntiva ai territori periferici extraurbani”; “Sport & friends”; “Tangram: Mini Park urbani Smart”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684