Sport nelle palestre delle scuole, da Palermo lettera al ministro Azzolina - QdS

Sport nelle palestre delle scuole, da Palermo lettera al ministro Azzolina

redazione

Sport nelle palestre delle scuole, da Palermo lettera al ministro Azzolina

giovedì 24 Settembre 2020 - 13:48
Sport nelle palestre delle scuole, da Palermo lettera al ministro Azzolina

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e l’assessore comunale allo Sport Paolo Petralia Camassa hanno scritto al ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina per chiedere una deroga alla normativa vigente che consenta la ripresa delle attività sportive che le associazioni dilettantistiche organizzano in orario pomeridiano-serale nelle palestre scolastiche.

“Il Testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro – hanno scritto nella nota il sindaco e l’assessore – individua nel dirigente scolastico le responsabilità del datore di lavoro anche nelle ore extra scolastiche. Quest’anno, per via della complicata e difficile situazione pandemica, anche i dirigenti scolastici storicamente più inclusivi e aperti rispetto alla condivisione degli spazi per lo sport mostrano legittima resistenza nel concedere le palestre scolastiche. Le ultime linee guida del Ministero confermano l’impostazione della Legge 289/2002. Le palestre, le aree di gioco e gli impianti sportivi scolastici, compatibilmente con le esigenze dell’attività didattica e delle attività sportive della scuola, devono essere posti a disposizione di società e associazioni sportive dilettantistiche aventi sede nel medesimo comune in cui ha sede l’istituto scolastico”.

“Le rivolgiamo – hanno sottolineato gli amministratori palermitani rivolgendosi al ministro Azzolina – la richiesta di poter valutare un intervento d’urgenza che deroghi alla normativa vigente in modo da poter spostare la responsabilità di datore di lavoro in capo alle associazioni, enti e società di attività sportive di base e/o prevedere in capo agli stessi l’obbligo di provvedere alla sanificazione dei locali scolastici”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684