Studente carbonizzato a Pisa, autopsia e indagini su "dark Internet" - QdS

Studente carbonizzato a Pisa, autopsia e indagini su “dark Internet”

web-iz

Studente carbonizzato a Pisa, autopsia e indagini su “dark Internet”

web-iz |
mercoledì 04 Agosto 2021 - 18:17

Il giovane non ha detto tutta la verità sui suoi esami universitari. Ma vicino al cadavere, nessuna traccia di innesco. E soprattutto, perché avrebbe cancellato i dati del suo pc?

Sono proseguiti anche oggi gli accertamenti medico-legali sul cadavere dello studente universitario 23enne, Francesco Pantaleo, trovato morto carbonizzato il 25 luglio in un terreno incolto alle porte di Pisa, nella campagna di San Martino Ulmiano.

I medici legali hanno prelevato tessuti per analizzarli e cercare eventuali tracce, utili non solo per determinare la causa della morte ma anche per contribuire a indirizzare le indagini dei carabinieri e della procura che ha aperto, al momento contro ignoti, un fascicolo per istigazione al suicidio.

IL MISTERO DEI DATI CANCELLATI SUL PC

Sul corpo nessun colpo di pistola. Ma l’autopsia riprenderà domani per eseguire ulteriori esami e concludere la consulenza tecnica disposta dall’autorità giudiziaria.

Saranno altrettanto significative le risposte che potranno arrivare dalle copie forensi che saranno eseguite sia sul computer portatile che sullo smartphone del giovane. Su entrambi i dispositivi sono state cancellate tracce, eliminando dal computer tutti i files e le navigazioni su internet e il dispositivo di geolocalizzazione del telefono cellulare.
L’obiettivo è scandagliare chat e siti internet, anche quelli sommersi, il cosiddetto deep web (o dark Internet), a caccia di elementi che possano in qualche modo contribuire a ricostruire le circostanze della sua morte.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x