Sud, Musumeci, "Serve un piano straordinario" - QdS

Sud, Musumeci, “Serve un piano straordinario”

redazione

Sud, Musumeci, “Serve un piano straordinario”

venerdì 02 Agosto 2019 - 13:45
Sud, Musumeci, “Serve un piano straordinario”

Il Presidente della Regione, "il Mezzogiorno, che ha bisogno di grandi infrastrutture, è assente dall'agenda di questo governo nazionale e il divario Nord-Sud continua a crescere assumendo dimensioni allarmanti". No a investimenti a pioggia

“Il Mezzogiorno è assente dal progetto e dall’agenda di questo Governo come lo è stato dal quelli dei precedenti. Non basta avere risorse finanziarie o comunitarie, serve un progetto che determini il raggiungimento di obiettivi. Quale ruolo deve avere la Sicilia e il Mezzogiorno nel contesto internazionale?”.

Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, intervenendo stamane alla trasmissione Omnibus di La7, in cui si è parlato di Sud e autonomia.

“Come ci porremo tra dieci o cinque anni di fronte all’Africa rimane ancora un grande punto interrogativo – ha aggiunto – L’Africa che cerca l’Europa a Londra, a Parigi, a Berlino, non a Catania o a Palermo o a Messina o a Napoli. Ecco perché è importante chiedere e ottenere un Piano straordinario per il Mezzogiorno d’Italia con alcuni obiettivi precisi, con un cronoprogramma preciso, una regia affidata allo Stato per porre fine alla tentazione verso l’assistenzialismo e clientelismo e operare sanzioni pesanti per quelle amministrazioni che non rispettano il calendario. Il Mezzogiorno ha bisogno di grandi infrastrutture, manca la logistica, manca la proiezione all’esterno, non c’è un modello di sviluppo”.

“Il divario tra Nord e Sud continua a crescere e in Sicilia assume dimensioni allarmanti come confermato dai risultati diffusi dalla Svimez. E’ mancata la ricetta giusta per consentire al Mezzogiorno d’Italia di darsi una dimensione in un contesto nazionale e internazionale. Se la gente continua a emigrare, se negli ultimi dieci anni il processo recessivo non si è arrestato nonostante l’investimento di miliardi di risorse comunitarie è chiaro che bisogna interrogarsi. Cos’è che non funziona?”.

“Non funziona – ha detto Musumeci – la spesa a pioggia. Non funziona la polverizzazione degli investimenti. Non funziona intervenire su opere che non determinano una crescita e un polo di sviluppo. Mi arrabbio quando vedo centinaia di navi mercantili venire dal canale di Suez e invece di approdare sulle coste siciliane vanno verso Gibilterra per raggiungere Rotterdam. Perché se l’Isola avesse avuto un porto-hub, se qualcuno dieci, venti anni fa ci avesse pensato, quelle navi non saluterebbero da lontano le coste della Sicilia, ma ci si fermerebbero, scaricherebbero le merci che verrebbero lavorate e poi dirottate dall’Adriatico o dal Tirreno verso il Nord”.

Un commento

  1. Nicolo Piro ha detto:

    Vuoto a perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684